Spettacoli

Sharon Stone si iscrive a una app di incontri (ma le bloccano il profilo)

Sharon Stone frequenta le app di incontri? Questo è quel che sembra stando alla protesta montata dall'attrice su Twitter, dove denuncia di essere stata bannata e accusata di essere un fake, ma alcuni sospettano possa essere solo pubblicità

Sharon Stone si iscrive a una app di incontri (ma le bloccano il profilo)

Simpatica disavventura per Sharon Stone, che pare sia stata bloccata da un popolare sito di incontri perché il suo profilo è stato ripetutamente segnalato come fake. A segnalarlo è stata la stessa attrice, che attraverso un Tweet si è lamentata per il trattamento ricevuto.

Forse agli utenti del sito, che in realtà è una nuova applicazione molto in voga negli Stati Uniti, è sembrato assurdo e surreale che Sharon Stone potesse affidarsi a un sito di incontri per trovare incontri o, magari, l'anima gemella. In effetti, difficilmente chi si imbatteva nel profilo della star di Basic Instinct poteva immaginare che a chattare amabilmente per arrivare poi all'incontro potesse davvero esserci la bionda 61enne. In una società senza più barriere, gli incontri online sono sempre più frequenti e stando ad alcuni studi risulta che quasi la metà delle relazioni cominciano proprio dai social network o dai siti di incontri.

Una come Sharon Stone, che vive nel contesto hollywoodiano e che conosce centinaia di persone non dovrebbe aver problemi a incontrare qualcuno meritevole delle sue attenzioni. Eppure, anche lei ha ceduto al fascino degli incontri online. Probabilmente l'attrice ha voluto provare l'app per scoprire un contesto diverso dal suo, per incontrare persone lontane dal suo mondo patinato. Se si considera la sua presenza nell'app da questo punto di vista, allora la scelta di frequentare un sito di incontri non sembra più così surreale per un'attrice del suo calibro.

Ovviamente, Sharon Stone non si è lasciata abbattere e ha protestato con veemenza su Twitter: "Alcuni utenti hanno riferito che potrei non essere io! Hey, mi state escludendo? Non lasciatemi fuori dall'alveare", ha twittato Sharon Stone, che in pochi minuti ha ricevuto le scuse da parte della direttrice editoriale Claire O'Connor: "Abbiamo trovato il tuo account, lo abbiamo sbloccato e ci siamo assicurati che non accada più. Speriamo possa trovare il tuo miele."

La vicenda di Sharon Stone sta facendo parlare tutto il mondo ma c'è anche chi nutre dei dubbi in merito alla veridicità della vicenda. Secondo alcuni, infatti, tutto questo non sarebbe altro che una campagna di marketing che vede arruolata la star di Basic Instinct come testimonial dell'applicazione di incontri, che indubbiamente ha ricevuto un sacco di pubblicità in queste ore. Per il momento l'attrice e i dirigenti dell'applicazione non hanno voluto chiarire la situazione ma aleggia ben più di un sospetto in merito a quanto avvenuto, alla reazione dell'attrice sui social e alla risposta dell'azienda.

Commenti