Stasera Italia, Sgarbi sulla lite a sediate con Mughini: "La parola può arrivare a qualunque punto, le mani no"

A seguito dell'accesa lite registratasi a Stasera Italia, durante un dibattito sul Russia-gate, Vittorio Sgarbi ha dichiarato di essersi difeso da Giampiero Mughini mettendo tra quest'ultimo e sé una sedia

Stasera Italia, Sgarbi sulla lite a sediate con Mughini: "La parola può arrivare a qualunque punto, le mani no"

In una nuova intervista concessa al programma radiofonico La zanzara, Vittorio Sgarbi ha rilasciato alcune dichiarazioni sull'accesa lite che lo ha visto scontrarsi in diretta, a Stasera Italia, con Giampiero Mughini.

"Mughini dice che mi disprezza intellettualmente? Mi fa piacere. -ha dichiarato il critico d'arte - . Mi ha chiamato chiedendomi di fare le scuse pubbliche, che ho negato. Poi di farle private, che ho negato. Gli ho detto che non mi scusavo e che doveva scusarsi lui, che ha cominciato a fare la provocazione...La parola può arrivare a qualunque punto, le mani no. Lui ha voluto mettere le mani. Io farmi graffiare la mia delicata faccia da Mughini non volevo ed ho messo fra me e lui la sedia. Un modo per dire puoi darmi della testa di ca..o e pezzo di me..a, ma le mani non le usi".

"Mughini è odiato da tutti"

Vittorio Sgarbi, nel corso del suo ultimo intervento radiofonico, ha dichiarato che non intende chiedere scusa a Giampiero Mughini: "Ma chi ca..o è Mughini? Uno juventino di me..a oltretutto. Sei uno che è odiato da tutti. Io ho grande ammirazione per la Juventus, ma lui è proprio patetico. Ho ricevuto migliaia, migliaia e migliaia di messaggi di persone che lo odiano. Quindi vada a fare in c..o, non gli chiederò mai scusa”.

E, in una lettera indirizzata al noto sito-web Dagospia, Giampiero Mughini ha dal suo canto categoricamente smentito alcune dichiarazioni rilasciate da Sgarbi, dopo la lite registratasi a Stasera Italia:"Una sola cosa mi preme sottolineare tra le tante eruttate dallo psicopatico. Che io gli abbia telefonato a chiedergli che mi facesse le scuse. Ovviamente non è vero niente, non poteva essere vero. No, mai. Tutto il resto già oggi, 24 ore dopo, mi pare una monnezza il cui olezzo andrà rapidamente morendo. Robaccia e basta".

Commenti