La figlia di Steven Spielberg arrestata per violenza domestica

La figlia adottiva del regista, 23 anni, è finita in manette e poi è stata rilasciata su cauzione per aver aggredito il fidanzato, il 50enne Chuck Pankow

La figlia di Steven Spielberg arrestata per violenza domestica

Mikaela Spielberg, la 23enne figlia adottiva del regista Steven Spielberg, è stata arrestata dalla polizia di Nashville, nel Tennessee. La ragazza è finita in manette con l'accusa di violenza domestica. Lo rivela Fox News: Mikaela ha passato sabato 29 febbraio in carcere in seguito ad un "incidente domestico" che l'ha vista coinvolta con il fidanzato, il 50enne Chuck Pankow.

La Spielberg è rimasta dietro le sbarre per 12 ore: portata nel centro di detenzione di Nashville, è stata rilasciata dopo il pagamento di una cauzione di mille dollari. Pankow, sentito da Fox News, ha minimizzato l'accaduto. "È vero, Mikaela è stata arrestata – ha dichiarato l'uomo – ma è stata un'incomprensione. Non si è fatto male nessuno".

Secondo WZTV, i fatti sarebbero andati diversamente da come raccontato in seguito dalla coppia. La discussione tra i due sarebbe nata in un bar di Nashville: Pankow avrebbe fatto un "commento scortese" sulla Spielberg e lei avrebbe reagito iniziando ad insultarlo e a lanciargli addosso degli oggetti. La lite è poi degenerata fino all'intervento delle forze dell'ordine.

Steven Spielberg, la figlia arrestata dopo l'intervista al Sun

L'arresto della ragazza è avvenuto a una settimana dall'intervista al Sun in cui la figlia di Steven Spielberg ha rivelato di voler iniziare una carriera nel mondo del cinema a luci rosse. All'annuncio della sua nuova vita, papà Steven e mamma Kate Capshaw sono rimasti "curiosi" ma non "arrabbiati".

"I miei genitori – ha detto Mikaela – sono orgogliosi di come sia riuscita a liberarmi dalla dipendenza dall'alcol che prima dei 21 anni mi ha portata un paio di volte a un passo dalla morte, roba da coma etilico… ma ora sto meglio e penso che un giorno, guardando i miei traguardi in questo settore, mi guarderanno e mi diranno: 'Wow, abbiamo cresciuto una ragazza davvero sicura di sé'".

Mikaela, nata il 28 febbraio del 1996 con il nome Mikaela George, è la sesta figlia (di sette) del regista: è stata adottata da Spielberg e dalla Capshaw quand'era una bambina.

Parlando proprio del rapporto con il compagno Chuck, Sugar Star (questo il suo nome d'arte) ha aggiunto che anche Pankow la supporta nella sua scelta. "Per rispettarlo – ha spiegato – non avrà mai rapporti con altri uomini davanti alla videocamera, al massimo da sola o con altre donne".

Pankow è noto negli Usa come "The Peacemaker": è un ex giocatore professionista di freccette e oggi lavora per la British Darts Organization nei tour promozionali dell'associazione.