Stracciato ogni record: tutti in fila per Zalone

Quo vado? Un debutto da 7 milioni di euro

È record per il cinema italiano e per Checco Zalone. L'attesissimo nuovo film Quo Vado? uscito ieri, primo gennaio, ha sfiorato negli incassi i 7 milioni di euro. Per il film prodotto dalla Tao 2 e Medusa gli incassi, secondo i dati Cinetel, sono stati ieri, primo giorno di uscita, 6.857.000 su 1078 sale. "Il dato è provvisorio per difetto - commenta all'ANSA soddisfatto il produttore Pietro Valsecchi - mancano all'appello circa 250 sale e supereremo così i sette milioni. Sono stati venduti per questa commedia apprezzata anche dalla critica oltre un milione di biglietti. Un risultato al di là di ogni immaginazione. Quasi 7 milioni di euro di incasso (pari a un milione di biglietti) nel primo giorno di programmazione è un dato incredibile, che polverizza il record precedente di 3 milioni e mezzo: anche a voler essere molto ottimisti nessuno avrebbe potuto immaginare una partenza così. Si tratta di una performance veramente unica che conferma l'eccezionalità di Checco Zalone nel panorama cinematografico italiano. Il 2016 si apre così per il nostro cinema con un'iniezione di fiducia di cui si sentiva davvero il bisogno: dovrebbe uscire un nuovo Zalone ogni anno per dare una spinta all'intero sistema del cinema italiano. Ora spero che a questo successo ne possano seguire altri per le nostre pellicole."

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Malacappa

Sab, 02/01/2016 - 15:40

Per questo stiamo come stiamo.Fra non molto sara' al governo.

linoalo1

Sab, 02/01/2016 - 17:03

Beato lui e poveri noi!!!!Mi viene proprio da dire:DIMMI CHE FILM VEDI E TI DIRò CHI SEI!!!!!

exbiondo

Sab, 02/01/2016 - 18:05

Malacappa, è risaputo che se racconti una barzelletta sugli strabici, l'unico a non ridere sarà lo strabico. Come è stato per Fantozzi, ci sono milioni di rag.Fantozzi che si vedono rappresentati e non ridono ai film di Paolo Villaggio.

ziobeppe1951

Sab, 02/01/2016 - 19:01

Sará sicuramente un film di grande kultura