Sylvester Stallone: Rocky finirà

Sylvester Stallone dà l'addio al suo personaggio più iconico, Rocky Balboa: il tutto avverrà nel prossimo film "Creed 2", come ha spiegato l'attore su Instagram

Sylvester Stallone: Rocky finirà

Sylvester Stallone non interpreterà mai più Rocky Balboa. Mentre cresce l'attesa per il rilascio di "Creed 2" - uscito la scorsa settimana negli Usa e in programmazione in Italia per gennaio - l'attore ha dato l'addio al suo personaggio più iconico in un video su Instagram, relativo a una vecchia ripresa sulla spiaggia. Sono passati oltre 40 anni dal primo film, seguito da altri 7 lungometraggi: Stallone cederà così il testimone a Michael B. Jordan. Quest'ultimo interpreta nella saga Adonis, figlio di Apollo Creed - che inizialmente è rivale di Rocky, ma poi ne diventa amico, come nella migliore tradizione narrativa da Gilgamesh a oggi.

"Oggi che mi ritiro e che la mia storia è stata raccontata, un nuovo mondo si apre per il pubblico con questa generazione - commenta Stallone nel video - Rocky non morirà mai perché vive in voi. [...] Pensavo che Rocky sarebbe finito nel 2006 e mi stava bene. Improvvisamente questo giovane si è presentato e tutta la storia è cambiata".

Lo spin off "Creed" possiede tutti gli elementi della saga originaria. E nella seconda pellicola non mancherà un gancio nostalgico con le origini: in "Rocky 4" il personaggio di Apollo muore, durante un match contro Ivan Drago voluto dallo stesso Apollo. Il personaggio sovietico - che all'epoca simboleggiò la possibilità di risoluzione della Guerra Fredda nell'indimenticabile monologo finale di Stallone, e che è interpretato, oggi come allora, da Dolph Lundgren - rientra quindi nella saga, come oggetto di riscatto per lo stesso Adonis.

Commenti