Tù sì que vales, Sabrina Ferilli impazzisce per i Candymen

Nella nuova puntata di Tù sì que vales, Sabrina Ferilli è diventata protagonista di un bollente momento televisivo, dopo aver assistito al sexy striptease dei Candymen

Lo scorso sabato 9 novembre è stata trasmessa la nuova puntata di Tù sì que vales, il talent-show ideato da Maria De Filippi in collaborazione con Gerry Scotti e presentato da Belen Rodriguez. Nel nuovo appuntamento tv, il giudice della trasmissione nonché attrice capitolina, Sabrina Ferilli, è diventata protagonista di un un momento televisivo particolarmente piccante, che nelle ultime ore fa discutere molto sui social media. E il momento in questione, che ora vede al centro del gossip la Ferilli, è seguito ad un'esibizione hot registratasi in studio e inscenata da un gruppo di aitanti spogliarellisti, che si sono presentati alla corte di Tù sì que vales in qualità di Candymen. L'esibizione scottante dei giovani Candymen sta facendo discutere molto sui social-media ed è stata particolarmente apprezzata proprio dal giudice Ferilli.

In un video trapelato in rete, contenente alcune esclusive immagini della puntata andata in onda ieri sera, l'attrice capitolina dalla bellezza mediterranea, che vanta un premio Oscar per il suo ruolo di protagonista nel film premio La grande bellezza (2013, ndr), si è lasciata andare ad un commento bollente, esprimendosi in totale confidenza con Maria De Filippi, l'ideatrice del programma, circa lo striptease presentato dai sexy Candymen al talent-show di Canale 5. "Ahò quant'erano boni quelli, hai visto che cul* c'avevano? -esordisce così la Ferilli parlando alla De Filippi nel video inedito, che nelle ultime ore sta letteralmente circumnavigando l'Internet-. Ma questi li abbiamo portati in finale vero? (la Ferilli allude ai Candymen, ndr)". "No, non ancora…, ribatte la De Filippi, che poi redarguisce l'attrice, invitandola a prestare attenzione al microfono-. Ma vedi che hai il microfono aperto…". E alle parole di una divertita De Filippi, segue la pronta reazione della giudice di Tù sì que vales, che palesa la sua fiducia nutrita nei riguardi della produzione del programma: "Ma sarai mica scema Marì? E poi mica vado in onda così, questo me lo tagliano…".

Il piano A dei Candymen a Tù sì que vales

Così come riportano i principali giornali e siti web d'informazione, il momento scottante di cui è diventata protagonista Sabrina Ferilli, in cui quest'ultima credeva di avere il microfono spento, alla fine è stato mandato in onda e ha divertito parecchio i telespettatori del talent show targato Mediaset.

Poco prima di dare inizio al loro seducente balletto sulle note di Alors on dance, i Candymen avevano chiesto ai giudici se volessero assistere alla versione A o in alternativa alla versione B della loro stessa coreografia. Il giudice Rudy Zerbi aveva optato per il piano A e, a differenza di quest'ultimo, Maria De Filippi ha alla fine dato l'okay per la versione B. E solo a fine esibizione, Maria si è accorta di un particolare, ovvero che i Candymen indossassero delle mutande nero a strappo, motivo per cui poi la stessa giudice ha cercato di accaparrarsi la versione A della performance, che si sarebbe rivelata di lì a poco la versione integrale di un sexy striptease.

Dopo la loro esibizione, i Candymen hanno riservato la versione A della loro sexy performance al solo giudice Rudy Zerbi, il quale ha avuto la possibilità di seguire nel backstage dello show gli aitanti spogliarellisti, per assistere al finale hard che il pubblico femminile in primis, forse, non avrebbe disdegnato. Tornato in studio, nelle vesti di giudice, il temutissimo Zerbi si è poi detto ironicamente sorpreso per quanto assistito nel backstage, alludendo alle particolari "dimensioni" degli spogliarellisti: "Per me vale, eh se vale! ...Era grosso grosso!".

Segui già la pagina di gossip de Il giornale?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.