"Ti ho regalato rose rosse per 15 anni". Marco Columbro si rivela a La Vita in Diretta

Intervenuto a la Vita Indiretta, Marco Columbro insieme a Lorella Cuccarini, ricorda il periodo in cui entrambi sono stati legati da un proficuo rapporto professionale

"Ti ho regalato rose rosse per 15 anni". Marco Columbro si rivela a La Vita in Diretta

Nella nuova edizione de La Vita in Diretta, condotta da Lorella Cuccarini, le emozioni e le risate non mancano. Nella puntata che è stata trasmessa il 25 Settembre, la showgirl ha ospitato Marco Columbro. I due sono stati legati da un duraturo rapporto professionale, fra gli anni ’80 e ’90, quando insieme hanno presentato diverse edizioni di Buona Domenica. Durante l’intervista, sia Columbro che la Cuccarini, hanno riso e scherzato ricordando il tempo che hanno passato insieme.

"Ti ho regalato rose rosse tutte le mattine. Le lasciavo in camerino e l’ho fatto per ben 15 anni", esordisce il conduttore di fronte alle telecamere. Un sodalizio che è diventato poi una grande amicizia. Anche se, in passato, in molti hanno sempre creduto che fra i due potesse esserci qualcosa di più. "Tutti pensavano che io e te fossimo marito e moglie – sorride Lorella Cuccarini-. Non è mai successo niente, diciamo la verità. Eri un gran provolone e non ci si poteva fidare di te. Tra noi? Solo una grande alchimia".

L’intervista però, oltre al bizzarro siparietto comico, ha alzato il velo sulla malattia di Marco Columbro e, in questo contesto, il presentatore si lascia andare a un lungo flusso di coscienza. "Grazie alla malattia ho acquisto più sensibilità. Dopo l’ictus ho sentito vicino molti di voi, e anche tu mi sei stata vicina- afferma Columbro riferendosi alla Cuccarini -. Ho trovato la forza per superare quel difficile momento e ho trovato le energie nella famiglia e negli amici. Tutto questo mi ha lasciato senza parole. Ho toccato con mano quest’affetto, mi sono sentito in dovere di rispondere a tutto l’amore che ho ricevuto."

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti