Tosca, Bohème, Turandot, Madama Butterfly:Puccini illumina le notti di Torre del Lago

Dodici serate all’insegna della grande lirica che vedranno protagonisti grandi star della lirica nell’unico Festival al mondo dedicato a Giacomo Puccini che dal 1930 si svolge a pochi passi dalla casa dove Puccini visse 30 anni, oggi trasformata in museo

Tosca, Bohème, Turandot, Madama Butterfly:Puccini illumina le notti di Torre del Lago

“Sarà una Tosca della tradizione. Perché è talmente moderna che la tradizione in questo caso è la contemporaneità". Così Enrico Vanzina al suo debutto nella regia di un titolo d’opera sintetizza la sua lettura di Tosca che venerdì 15 luglio inaugura la 62.a edizione del Festival Puccini di Torre del Lago nel Gran Teatro all’aperto di fronte alla casa di Puccini. Sul podio la bacchetta pucciniana di Alberto Veronesi, e straordinari protagonisti Hui He (Tosca) e Jorge De Leon (Cavaradossi) e Lucio Gallo (Scarpia) vere e proprie stelle del firmamento mondiale della lirica.Il secondo titolo in cartellone - sabato 16 agosto - segna il debutto sul palcoscenico di Puccini di una delle sue più grandi interpreti, Fiorenza Cedolins che sarà Mimì nell’allestimento di La Bohème omaggio Ettore Scola. Al suo fianco un’altra stella della lirica il tenore italiano Leonardo Caimi che sarà Rodolfo. Sarà Tosca (venerdì 15 luglio) ad inaugurare l’edizione 2016 del Festival Puccini di Torre del Lago. Un cartellone ricco, presentato questa mattina dal Presidente della Fondazione Alberto Veronesi, dal vicesindaco di Viareggio Rossella Martina con il vicepresidente della Fondazione Festival Pucciniano Alberto Pisanelli e il direttore artistico Angelo Taddeo- che vede in programma sino al 13 agosto il poker di titoli pucciniani Tosca, La Boheme, Turandot e Madama Butterfly. 12 serate all’insegna della grande lirica che vedranno protagonisti grandi star della lirica nell’unico Festival al mondo dedicato a Giacomo Puccini che dal 1930 si svolge a pochi passi dalla casa dove Puccini visse 30 anni, oggi trasformata in museo e ricca di documentazione e di cimeli. Giacomo Puccini è un mio idolo, sin dai tempi in cui studiavo pianoforte, - dichiara Vanzina- e Tosca è una delle opere che preferisco in senso assoluto. Teatro e spettacolo puro. Illuminati da una musica potente che ti trafigge il cuore. Impossibile per me non accettare. Naturalmente, mi avvicino a questo prestigioso impegno in punta di piedi, con assoluta umiltà. La mia idea guida è seguire fedelmente Puccini, Illica e Giacosa (e indirettamente Sardou) i quali avevano previsto nel libretto tutto quello che c’è da sapere per mettere in scena Tosca. Tosca vedrà protagonisti il soprano cinese Hui He,(15 luglio) riconosciuta tra le interpreti più carismatiche e coinvolgenti del ruolo della cantante Floria Tosca, Al suo fianco nei panni del pittore Cavaradossi il tenore spagnolo di Santa Cruz de Tenerife Jorge de Leòn, (15 luglio) già acclamato protagonista nei panni di Cavaradossi in prestigiosi teatri del mondo e in altri ruoli pucciniani. Nel ruolo del perfido e spregiudicato Scarpia Lucio Gallo. Sul podio dell’Orchestra del Festival Puccini, l’affidabile bacchetta di Alberto Veronesi, titolo che il direttore milanese, oggi anche Presidente della Fondazione Festival Pucciniano, ha più volte diretto a Torre del Lago oltre che in prestigiosi teatri di tutto il mondo. Altrettanto tradizionali i costumi provenienti dalla prestigiosa collezione della Fondazione Cerratelli, curati da Diego Fiorini e Floridia Benedettini. Firma il disegno luci Valerio Alfieri. Il Coro del Festival Puccini è istruito da Maurizio Preziosi, mentre alla guida del Coro delle Voci Bianche Viviana Apicella . Assistente alla regia Lorenzo D’amico, figlio d’arte, suo nonno Fedele è stato uno dei critici musicali che ha approfondito l’opera pucciniana. Il secondo titolo in cartellone( la prima sabato 16 luglio) la Bohème di Puccini nel testamento artistico di Ettore Scola che nel 2014 ha firmato per il Festival di Torre del Lago il suo ultimo lavoro per il teatro lirico ripreso da Marco Scola di Mambro, nipote del grande Eccellenti protagonisti di questa affascinante produzione in Mimì, Fiorenza Cedolins , (16 e 22 luglio), soprano italiano dalle straordinarie qualità vocali. La sua tecnica, il colore della sua voce e l’eleganza dell’emissione, l’hanno resa l’interprete ideale di alcuni dei maggiori ruoli del grande repertorio melodrammatico, in opere come “Tosca”, “La Bohème”,”Madama Butterfly”,”Manon Lescaut”, Fiorenza Cedolins si è imposta tra gli interpreti più importanti nel firmamento della lirica internazionale. Nel ruolo di Rodolfo il tenore italiano, vero beniamino del pubblico di Torre del Lago Leonardo Caimi che ha già interpretato al fianco anche di Fiorenza Cedolins il ruolo in questa produzione del Festival Puccini andata in scena al Teatro Carlo Felice di Genova. Nel ruolo di Musetta Daniella Cappiello Sul podio il direttore, italiano di nascita ma ormai russo di adozione, Fabio Mastrangelo. Seguiranno sino al 13 agosto Turandot, Madama Butterfly, e Turandot di Ferruccio Busoni. Biglietti da € 19,50 a € 159. Tel 0584 359333 ticketoffice@puccinifestival.it

Commenti