Jessica Antonini: "A Uomini e Donne ho avuto un colpo di fulmine. Ho scelto io questo amore"

Dopo aver scelto di abbandonare Uomini e Donne insieme a Davide Lorusso, Jessica Antonini racconta le immense emozioni che questa storia d’amore le sta regalando

Jessica Antonini: "A Uomini e Donne ho avuto un colpo di fulmine. Ho scelto io questo amore"

Jessica Antonini e Davide Lorusso sono senza dubbio una delle coppie sicuramente più "decise" del dating show di Maria De Filippi. Tra loro infatti il colpo di fulmine è stato immediato, tanto da prendere la decisione di abbandonare lo studio di Uomini e Donne dopo appena 3 settimane dal primo incontro.

Ed oggi, nonostante il gossip abbia tentato di mettere in dubbio la loro relazione, le cose fra loro vanno a gonfie vele, anche grazie al grande supporto delle loro famiglie. Jessica, infatti, sembra finalmente aver trovato un equilibrio familiare – anche nel rapporto che lei stessa definisce di amore e odio con il padre ormai quasi 60enne. Certo è che rimane forte in lei il ricordo di quando è scappata di casa a soli 18 anni, ma non fa più male. Anzi, ogni tanto nei momenti più difficili le ricorda quanta forza e coraggio ci sia dentro di lei.

Come e perché hai deciso di partecipare a Uomini e Donne?

"Volevo fare un’esperienza nuova. In realtà mi ero già candidata un anno fa per fare la tronista, ma loro mi avevano proposto di fare la corteggiatrice e ho rifiutato. Quest’anno mi hanno ricontattato e credetemi, quando ho fatto questo colloquio non solo pensavo che non mi avrebbero preso, ma non avevo neanche riconosciuto la De Filippi! Poi ho capito e lei stessa mi ha detto: 'Beh, tu sei un bel casino, mi mette un po’ di pensiero metterti sul trono…'. Effettivamente era vero, ma poi mi hanno chiamato! Non ci credevo, eppure è successo!".

Perché volevi fare la tronista e non la corteggiatrice?

"Nella vita reale sono sempre stata una corteggiatrice e per una volta volevo essere io a scegliere".

Come è iniziata la tua conoscenza con Davide?

"Ero convinta che sarei uscita a giugno senza aver trovato nessuno. E invece, quando ho avuto l’opportunità di conoscere i ragazzi in una casa in compagnia di Sophie, ho notato Davide che mi fissava. Così gli ho chiesto il suo nome e lui, dopo avermi risposto, mi ha detto che sicuramente non sarebbe potuto andar bene per me perché più giovane d’età. E invece è stato proprio con lui che ho voluto fare l’esterna. È stato davvero emozionante, mi ha lasciata senza parole".

Cosa ti ha colpito di Davide?

"Il suo sguardo, ci fissavamo senza dire niente ed è stato molto imbarazzante per entrambi. Tant’è che anche la redazione è rimasta di stucco perché il mio è un carattere molto spigliato".

E con Simone?

"L’ultima volta che l’ho visto è stata alla mia scelta, dopo di ciò lui però ha iniziato a parlar male di Davide – dandogli del falso – e questo mi ha dato molto fastidio, anche perché dietro le quinte loro due si erano stretti la mano. Mi è sembrato inopportuno da parte sua alimentare tutte quelle voci che già stavano circolando su Davide. Ad ogni modo, credo stia solo rosicando per come sono andate le cose e per il fatto che non ha avuto un suo spazio a Canale 5".

A cosa ti riferisci?

"Al fatto di quella ragazza con cui Davide ha avuto un flirt ad agosto. Fossi stata in lei per dignità personale non lo avrei fatto sapere, ma si era studiata tutto perché aveva saputo che Davide sarebbe andato a Uomini e Donne. Cosa non si fa per la popolarità…".

Se da una parte con Davide hai trovato l’amore, dall’altra la tua permanenza nel programma è stata brevissima con una scelta molto veloce. Te ne sei mai pentita?

"Assolutamente no, nessuno di noi due si è mai pentito. Anzi, siamo felicissimi di come siano andate le cose, proprio perché molti retroscena non si sono visti tra pianti, agitazione e voglia di vederci. Per questo sono convinta che li dentro non saremmo durati un minuto in più!".

Come procede ora la vostra storia?

"Dal 19 settembre non ci siamo mai separati, abbiamo conosciuto le famiglie di entrambi e siamo stati lontani davvero per pochissimo tempo. Ci stiamo conoscendo e, distanza permettendo, non ci stacchiamo neanche per un attimo! Diciamo che siamo una coppia bilanciata, lui piuttosto tranquillo io quella che aggiunge un pizzico di follia!".

Decisioni importanti all’orizzonte?

"Per il momento nessuna convivenza, è presto. Io ho già corso, ora faccio do tempo al tempo!".

Non ti spaventa il fatto che lui lavori nei locali?

"Devo dire che all’inizio mi infastidiva molto, ma poi ho imparato a conoscerlo. Certo, la prima sera che è uscito per andare a lavorare nel locale di Iannone per poi tornare la mattina dopo, sono stata tutto il tempo con l’ansia. Poi però è tornato – sottolineo sobrio perché non beve – e in quel momento ho capito che potevo fidarmi. Ovvio che c’è qualcuna che ci provi, ma lui è un ragazzo davvero molto corretto. Non sempre lavorare in discoteca significa comportarsi male".

Amici e familiari come stanno vivendo questa tua storia?

"Alcuni amici non l’hanno presa bene, ma chi mi conosce davvero è contento della mia scelta. I miei genitori sono felici, mentre Kevin è innamoratissimo di Davide, tanto da allearsi contro di me! Mi fanno una marea di dispetti!".

Oggi com’è il rapporto con tuo padre?

"Amore e odio. Sono più legata a mia mamma, ma va bene così, lo accetto per come è. D’altronde ha quasi 60 anni, non posso cambiarlo!".

Con il senno di poi, scapperesti ancora di casa come hai fatto anni fa?

"Lo rifarei senza alcuna esitazione. Andar via di casa mi ha salvato, certo ho sofferto molto, ma oggi quando guardo indietro nei momenti di difficoltà mi rendo conto della grande forza che c’è dentro di me".

Quando sei arrivata a Milano, da sola e a 18 anni, come sei riuscita a tirare avanti?

"Appena arrivata ho iniziato a distribuire i miei cv, ma passata l’euforia mi sono resa conto di quanto fosse brutta la mia situazione. Dormivo in stazione Centrale e la sera c’è da aver paura. Ricordo che una sera mi si avvicinò un poliziotto che, vedendomi lì, mi chiese cosa ci facessi. Al mio rifiuto di tornare a casa dai miei, mi offrì di mettermi vicino all’ingresso della polizia. Dopo molte notti in stazione, mi sono presentata a un colloquio per fare la commessa in un negozio di Piazza Cinque Giornate. Al rifiuto di assumermi della responsabile, sono scoppiata a piangere e ho iniziato a sfogarmi con lei. A quel punto, è uscito il direttore al quale ho iniziato a raccontargli tutto. Non ci credeva nemmeno lui, ma mi ha dato fiducia. Quando sono tornata nel pomeriggio non solo mi ha fatto firmare il contratto, ma mi ha anche anticipato l’intero stipendio del mese. Una persona davvero speciale. Da quel momento la mia vita ha poi ingranato e le cose sono andate sempre meglio".

Ti piacerebbe tornare in televisione?

"Vorrei tanto partecipare al Grande Fratello, mentre Davide a Pechino Express – anche se per le sue fisse con la alimentazione lo credo impossibile!".

E la tua grande passione per le rane da dove nasce?

"È nata quando mio papà, dopo una trasferta, mi ha regalato un paio di elastici con delle piccole rane, e da quel momento ho ricevuto mille sfumature di rane!”.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti