Ancelotti punge Rocchi: "Se c'è il Var perché non va a vedere?"

Il Napoli si è lamentato, in toni molto pacati, dell'espulsione comminata da Rocchi a Meret per il fallo su CR7. Ancelotti laconico: "Episodio controverso"

Il Napoli di Carlo Ancelotti non è stato di certo fortunato ieri sera contro la Juventus di Massimiliano Allegri anche se gli azzurri hanno avuto l'opportunità di pareggiare la partita con Insigne che ha fallito il calcio di rigore decisivo. I padroni di casa, soprattutto nella ripresa, hanno avuto in mano totalmente il pallino del gioco, hanno messo alle corde la Juventus ma non sono riusciti a ottenere un pareggio che sarebbe stato assolutamente meritato per quanto fatto vedere durante la gara. La sfida è stata condizionata dall'espulsione di Meret al 25' del primo tempo con Ancelotti che ha dovuto così sostituire Milik per far entrare Ospina.

La dinamica del rosso di Meret per il Napoli non è molto chiara con Ancelotti che al termine del match ai microfoni di Sky Sport si è domandato come mai Rocchi non sia andato a rivedere l'azione al Var: "Rosso a Meret? Episodio molto controverso. Di sicuro non l'ha toccato, non credo poi che sia un tentativo di fare fallo. Posso anche accettare che venga fischiato il fallo. Poi ci sono considerazioni da fare sul dove va la palla e sulla distanza di Allan, l'uomo più vicino. Visto che abbiamo il VAR, va a vederlo. Non è detto che Ronaldo sarebbe tornato sul pallone, che andava verso la bandierina. Questa è una situazione molto controversa, ci sono tutte queste cose da vedere. Questo è un episodio che ha condizionato di molto la partita perché ci siamo trovati sotto 2-0. Abbiamo sbagliato soltanto due cose: il posizionamento della barriera e la marcatura sul calcio d'angolo. In barriera ci va Zielinski, è stato il destino, perché lì doveva esserci Milik".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

MARCO 34

Lun, 04/03/2019 - 13:58

Insomma, sempre colpa degli arbitri. C'è da domandarsi che cosa li mettano a fare