Bagnaia, questa è la grande occasione

Il ducatista con il miglior tempo a caccia della prima vittoria in MotoGp

Bagnaia, questa è la grande occasione

Se non fosse per la estemporanea presenza dell'inglese Dixon, che chiude lo schieramento sulla Yamaha di Franco Morbidelli, ancora convalescente, si potrebbe rovesciare la classifica delle qualifiche del Gp Aragon ed avere comunque una prima fila credibile con Valentino Rossi, Alex Rins, secondo a Silverstone due settimane fa, e Maverick Viñales, vincitore del primo Gp stagionale in Qatar. Segno di un equilibrio nella classe regina del motociclismo (un secondo e mezzo di distacco tra primo e ultimo) che condanna oggi il pilota più amato dagli italiani ad inseguire, in buona compagnia.

Rimettendo la classifica per il verso giusto, spicca il rosso fuoco delle Ducati ufficiali, con Francesco Bagnaia davanti a tutti in virtù del nuovo record della pista. Una bella iniezione di fiducia per un ragazzo che ha vinto il titolo in Moto2 ma insegue ancora la prima affermazione in MotoGP. Per rompere il ghiaccio dovrà avere ragione del compagno di squadra Jack Miller che parte al suo fianco e anche il leader del campionato Quartararo, pure lui in prima fila e sempre molto costante sulla distanza. Pecco dovrà fare anche molta attenzione alle spalle, perché dietro di lui ha Marc Marquez, quarto tempo e un palmares da paura sulla pista di Aragon, dove ha vinto ininterrottamente dal 2016 al 2019. L'infortunio dello scorso anno ancora lo limita, ma su una pista dove prevalgono le curve a sinistra ha meno difficoltà che sulle altre e c'è da scommettere che farà l'impossibile per sfruttare la situazione.

Così al via 1a fila Bagnaia (Ita) Ducati 1'46''322; 2. Miller (Aus) Ducati 1'46''688; 3. Quartararo (Fra) Yamaha 1'46''719. 2a fila 4. Marquez; 5. Martin; 6. A. Espargaro; 9. Bastianini; 16. Petrucci; 17. Marini; 19. Viñales; 21. Rossi. Tv: dir. Sky e Dazn ore 14, diff. TV8 20,25

Commenti