Bagnaia, questa pole è di più: c'è un'armata rossa con lui

A Misano Pecco prova a tenere aperto il Mondiale. Record: 1ª fila tutta Ducati. Quartararo 15°, Vale è ultimo

Bagnaia, questa pole è di più: c'è un'armata rossa con lui

È festa Ducati a Misano con una strepitosa pole position di Pecco Bagnaia davanti al compagno di squadra Jack Miller e Luca Marini, terza Ducati al via oggi. In un weekend di celebrazioni per il saluto di Valentino Rossi ai fan italiani e il ricordo di Marco Simoncelli a dieci anni dalla morte, la Casa di Borgo Panigale è la grande protagonista del sabato di qualifiche. «È un risultato straordinario: prima volta nella storia con tre Ducati in prima fila» commenta soddisfatto Claudio Domenicali, ad di Ducati, «quest'anno abbiamo assistito ad una crescita fantastica di Pecco, entrato a far parte del team ufficiale che non aveva ancora conquistato una pole o una vittoria. Aveva fatto delle belle gare dimostrando un grande talento, ma non era riuscito a concretizzare. Nella prima parte dell'anno per un motivo o per l'altro non è riuscito a tradurre in risultati tutto il potenziale, invece nella seconda metà c'è stata una svolta. Questa è la quarta pole consecutiva e Pecco arriva da due vittorie e un podio».

Secondo a 52 lunghezze dal leader del Mondiale Fabio Quartararo (che oggi partirà dalla 5a fila), il ducatista è chiamato a tentare l'impossibile per rimandare la festa del titolo e continuare a sognare. «Meglio di così è impossibile», commenta il torinese, classe 1997. «Essere di nuovo in pole qui a Misano è fantastico. Non è stato facile. Nelle FP3 andavo bene con la gomma usata, quando ho messo la nuova c'è stato qualche problema e non sono riuscito ad entrare direttamente in Q2. Ma fare altri giri mi ha aiutato», spiega. «Sull'asciutto mi sento veramente forte per cui confido nel meteo. Misano è una pista amica, nel senso che si adatta al mio stile di guida. Non solo, mi alleno tantissimo con la Panigale e questo migliora tutti gli automatismi anche se non è una MotoGP e mi permette di fare la differenza nel 1° e 3° settore».

C'è grande soddisfazione anche per la prima fila di Luca Marini, il fratello di Valentino. «Sono felicissimo. Ho cercato di cogliere l'attimo ed è venuto fuori un bellissimo giro. Le condizioni miste dell'asfalto mi hanno permesso di fare la differenza. Gara dopo gara conosco meglio la moto, ma ho anche cambiato approccio. All'inizio puntavo tutto sul turning, invece per andare forte, oggi conta la frenata in ingresso curva. Questa è la chiave per fare bene insieme alla comprensione delle gomme». Nell'impresa, Bagnaia potrà contare sul gioco di squadra. «Tutti vogliono una vittoria Ducati e adesso abbiamo una chance», ha sottolineato Miller, disponibile ad aiutare il compagno di squadra. Oltre a Miller e Marini, ci sono anche Zarco (10°) e Martin (12°). Un'armata rossa per cercherà di arginare la rimonta del francese della Yamaha.

Tv: dir Sky ore 14 (diff. TV8 17,05)

Commenti