Il Barça assume e licenzia un giocatore in un solo giorno

Sergi Guardiola licenziato a poche ore dalla firma: due anni fa aveva insultato la Catalogna su Twitter

Sergi Guardiola al momento della firma con il Barcellona
Sergi Guardiola al momento della firma con il Barcellona

Assunto e licenziato nello stesso giorno, a causa di un tweeet di due anni prima.

Succede in Catalogna, dove l'attaccante del Alcorcon Sergi Guardiola ha firmato ieri il contratto con il Barcellona. Un sogno per il 24enne bomber della serie B spagnola chiamato a vestire la maglia blaugrana di Messi e compagni.

Poche ore dopo la firma, però, è arrivato il licenziamento per un motivo che ha dell'incredibile. Qualcuno tra i più accesi supporter del Barça ha ritrovato alcuni tweet risalenti al 2013 in cui Guardiola, accanito tifoso del Real Madrid, insultava la Catalogna con il peggiore degli epiteti: "puta".

A Guardiola, che è considerato una promessa del calcio iberico, non è rimasto che fare i bagagli e lasciare Barcellona. Lui ha tentato di difendersi: "Una sera eravamo fuori con degli amici a bere e per scherzo mi hanno preso il cellulare e hanno scritto quelle stupidaggini. Capisco il Barça". Scuse che però non sono valse a nulla. Guardiola è stato licenziato senza possibilità di appello. Il patriottismo catalano non perdona.

Commenti