Binotto bacchetta Vettel: "Lui poteva fare di più"

Charles: "Siamo stati perfetti ma quanta fortuna...". Sebastian: "Felice di essermi girato una sola volta"

«Una grande sorpresa». Il ferrarista Charles Leclerc definisce così il secondo posto del Gp d'Austria. «Una grande sorpresa, non me l'aspettavo, è la prova che tutto può succedere. Abbiamo fatto tutto alla perfezione, un grande lavoro di strategia, certo abbiamo avuto un po' di fortuna, visti i problemi di Hamilton e qualche incidente qua e là». Per acciuffare il podio, è servito un sorpasso da urlo sul messicano Sergio Perez: «Volevo essere aggressivo perché faticavo continua Leclerc -, ma quando Norris ha rallentato lottando con Perez ne ho approfittato. Mi sono divertito». Le prestazioni della SF1000, però, hanno deluso. «C'è tanto lavoro da fare - conclude Leclerc -, siamo ancora lontani. Ci vorrà del tempo per tornare dove vogliamo».

La conferma arriva dal team principal della Rossa, Mattia Binotto: «Lo abbiamo detto alla vigilia che saremmo stati in difesa. Charles ha fatto una bellissima gara, ha saputo aspettare, ha saputo difendersi quando c'era da difendere, ha effettuato sorpassi fantastici, siamo contenti del secondo posto ma non ci scordiamo dei problemi di prestazione che abbiamo in questo momento». Ma cosa non va in questa Ferrari? «Abbiamo perso di prestazione motore ammette Binotto -, in qualifica abbiamo preso un secondo dalla pole, 6-7 decimi di rettilineo, e solo 3 decimi in curva. Questa macchina ha un problema aerodinamico che stiamo cercando di correggere. A Maranello stanno lavorando giorno e notte per cercare di spostarci dal gruppo Mclaren, Renault e Racing Point e spingerci avanti. Sì, miglioreremo nelle curve e possiamo tornare dove eravamo, ma resta il problema del rettilineo, dobbiamo ben capire perché la differenza è troppa». Gara-no è stata quella di Vettel, solo 10°: «Peccato, peccato per i punti persi con Sebastian commenta Binotto -, era importante cercare di massimizzare i punti visto il doppio 0 della Red Bull. Ha commesso un errore, dice che la macchina non era ben bilanciata e quando un pilota è in difficoltà con la propria macchina commette qualche errore in più. Ma oggi si poteva fare meglio». Così Vettel: «Il risultato non è quello che volevo. Felice di essermi girato una sola volta davvero difficile guidare la macchina». Infine Lewis Hamilton: «Per me quello con Albon è stato un incidente di gara, ma accetto la penalità. Non è stato un gran weekend per me».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 06/07/2020 - 10:16

... l'ho detto dalla "prima annata" dell'insediamento di binotto che gli mancava qualcosa... gli manca gianni per fare "gianni & binotto"!