Casillas tranquillizza i tifosi: "Sto bene, è stato solo un grande spavento"

Iker Casillas ha subito un attacco cardiaco durante un allenamento con il Porto. L'ex portiere del Real è stato operato e il problema sembra risolto. Lui ringrazia tutti: "Grazie per l'affetto dimostrato"

Iker Casillas non si sarebbe mai aspettato di subire un attacco di cuore, infarto del miocardio, a quasi 38 anni e dopo anni 20 anni di carriera tra Real Madrid e Porto. L'ex portiere della nazionale spagnola durante l'allenamento odierno si è sentito male ma fortunatamente è stato subito ricoverato d'urgenza presso l'ospedale di Oporto, è stato subito operato e ora è fortunatamente fuori pericolo: "Sto bene, è tutto sotto controllo. Solo un grande spavento. Grazie a tutti per l'affetto dimostratomi".

In tanti del mondo del calcio gli hanno voluto esprimere la loro vicinanza e solidariertà con il Real Madrid, squadra nella quale è cresciuto e con il quale ha vinto di tutto, che ha diramato un comunicato ufficiale sui suoi canali social:

Anche il Porto, naturalmente, ha voluto spiegare e chiarire cos'è successo durante l'allenamento odierno ed ha poi chiuso affermando come il problema cardiaco sia stato ora risolto: "Iker ha subito un infarto del miocardio durante l’allenamento del mattino. L’allenamento è stato prontamente interrotto per le cure del caso al portiere, che si trova in questo momento all’ospedale CUF di Oporto. Sta bene e le sue condizioni di salute sono stabili. Il problema cardiaco è stato risolto".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.