Catania, imboscata a Pietro Lo Monaco: "Vile e vergognosa aggressione"

L'amministratore delegato del Catania Pietro Lo Monaco è stato aggredito da alcuni tifosi. In un primo momento il club aveva deciso di non scendere in campo contro il Potenza ma ci ha poi ripensato decidendo di giocare la sfida di Coppa Italia

Catania, imboscata a Pietro Lo Monaco: "Vile e vergognosa aggressione"

Un brutto, bruttissimo episodio di violenza si è abbattuto sul Catania calcio nella figura dell'amministrato delegato del club siciliano Lo Monaco. Il 64enne dirigente degli etnei sarebbe stato aggredito da un gruppo di tifosi mentre si trovava sul traghetto che collega Messina con Villa San Giovanni. Pietro Lo Monaco si stava recando a Potenza per seguire gli ottavi di finale di Coppa Italia di Serie C ed è statao aggredito da un gruppo di facinorosi che pare gli abbiano sferrato anche una testata provocandogli fuoriscita di sangue dal naso.

Il club siciliano con una nota sul proprio profilo Twitter ha tuonato: "La vile e vergognosa aggressione subita oggi dall'Ad Pietro Lo Monaco da parte di ultras catanesi a bordo della nave traghetto durante il viaggio per raggiungere Potenza, già prevedibile alla luce dello striscione intimidatorio esposto in città e di quanto denunciato dal nostro amministratore delegato in occasione della conferenza stampa di ieri, ci obbliga a fermarci. Conseguentemente, la squadra rientra a Catania".

Il Catania aveva prima deciso di non giocare visto questo spiacevole episodio ma in un secondo momento ha cambiato idea: la squadra allenata dall'ex bomber del Livorno Cristano Lucarelli ha dunque deciso di restare a Potenza dove scenderà in campo per onorare l'impegno.

La tensione a Catania è alle stelle dato che molti tifosi non sono d'accordo con la gestione societaria e quella a Lo Monaco sarebbe stata una vera e propria imboscata da parte di questi tifosi. L'ad aveva rassegnato le dimissioni nella giornata di ieri dopo i tanti insulti ricevuti dai tifosi in queste settimane e secondo quanto riporta il quotidiano locale La Sicilia il presidente del club, Pulvirenti, le avrebbe però respinte: "Direttore, lei deve rimanere qui. Continuiamo assieme perché dobbiamo completare un percorso virtuoso”.

Il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha commentato così l'episodio avvenuto ai danni di Lo Monaco: "La vile aggressione subita questa mattina da Pietro Lo Monaco è di una gravità assoluta. A Pietro e al Catania va tutta la nostra vicinanza e il nostro supporto. Siamo certi che le forze dell'ordine faranno tutto il necessario per assicurare alla giustizia i delinquenti autori della violenza.

Come Lega non possiamo in alcun modo indietreggiare e piegarci al ricatto di una frangia di delinquenti violenti. Pertanto la gara di Coppa Italia tra Potenza e Catania rimarrà regolarmente programmata oggi alle ore 15. Giocare la partita è la risposta più forte contro i delinquenti".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica