Conte-Abramovich, scintille: l'ex tecnico chiede i danni al Chelsea

Conte sarebbe intenzionato a chiedere i danni al Chelsea per via delle lunghe tempistiche sul suo esonero. L'ex Juventus chiede 9 milioni di sterline, ovvero ciò che avrebbe guadagnato fino al termine del suo contratto

Conte-Abramovich, scintille: l'ex tecnico chiede i danni al Chelsea

C'eravamo tanto amati: questa semplice frase calza a pennello ad Antonio Conte e Roman Abramovich, patron del Chelsea. Il russo, nell'estate del 2016 scelse di affidarsi al tecnico leccese che alla sua prima stagione in Inghilterra conquistò la Premier League. Lo scorso anno, purtroppo, i Blues hanno disputato un'annata non positiva, hanno terminato al sesto posto in classifica rimanendo dunque fuori dalla Champions League ma hanno vinto almeno la Coppa d'Inghilterra in finale contro il Manchester United di José Mourinho.

Il Chelsea, proprio qualche giorno fa, ha deciso di esonerarlo per lasciare la panchina al suo connazionale Maurizio Sarri che è già stato presentato alla stampa. Secondo quanto riporta l'autorevole Times, però, Conte avrebbe deciso di portare in Tribunale il club per le tempistiche troppo lunghe che hanno portato al suo esonero. L'ex allenatore della Juventus e della nazionale italiana vorrebbe chiedere i danni per nove milioni di sterline, ovvero ciò che avrebbe dovuto guadagnare fino alla fine del suo contratto. Conte pare ora essere finito nel mirino del Milan ma la sua richiesta di risarcimento danni verte proprio sull'impossibilità di trovare un nuovo club disposto a metterlo sotto contratto a questo punto del calciomercato.

Commenti