Coronavirus, annullate Milano-Sanremo e Tirreno-Adriatico

Saltano tutte le corse di primavera previste in Italia. Gli organizzatori: ''Chiederemo di ricollocarle in altra data''

Coronavirus, annullate Milano-Sanremo e Tirreno-Adriatico

Il Coronavirus ferma anche il mondo del ciclismo: annullata la Milano-Sanremo e tutte le altre gare di primavera in Italia.

Dopo la Strade Bianche, saltano tutte le corse organizzate in Italia fino al termine del Decreto governativo legato all'emergenza coronavirus: niente Tirreno-Adriatico, Giro di Sicilia ma soprattutto la grande Classica di Primavera, la Milano-Sanremo. Per garantire la salvaguardia e la salute pubblica e la sicurezza delle persone , la Rcs Sport ha deciso infatti di annullare in sequenza tutte le gare di primavera: Tirreno-Adriatico (11-17 marzo), Milano-Sanremo (21 marzo) e Giro di Sicilia (1-4 aprile). Gli organizzatori hanno chiesto di ricollocare le gare in altra data nel calendario ciclistico. Una decisione di per sè storica per la Sanremo, annullata solo in tre occasioni nella sua storia: 1914 per la Prima Guerra Mondiale, 1944 e 1945 per la Seconda Guerra Mondiale.

E' arrivata anche l'ufficialità da parte degli organizzatori, con il seguente comunicato: ''A seguito del diniego delle autorizzazioni da parte di alcuni organi competenti, Rcs Sport comunica di dover annullare la Tirreno-Adriatico nelle date 11-17 marzo. Inoltre, verificato che non esistono le condizioni per garantire quanto previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana del 4 marzo 2020, e per garantire la salvaguardia della salute pubblica e della sicurezza di tutte le persone coinvolte, Rcs Sport ha deciso di annullare la Milano-Sanremo nella data 21 marzo e Il Giro di Sicilia nelle date 1-4 aprile. Rcs Sport, attraverso la Federazione Ciclistica Italiana, chiederà all’Uci di ricollocare le tre corse in altra data del calendario ciclistico internazionale, così come già fatto per Strade Bianche e Strade Bianche Women Elite''.

Intanto anche le i principali team europei hanno scelto di fermarsi a causa dell'emergenza coronavirus. Dopo Mitchelton-Scott e Uae Team Emirates anche il team spagnolo Movistar ha annunciato lo stop all’attività agonistica fino a domenica 22 marzo. Scelte di prevenzione e di assoluto in buon senso in attesa dell'inizio delle grandi corse a tappe, che si spera a questo punto possano prendere reolarmente il via.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento