Mario Balotelli non demorde: "Isolare e ridicolizzare i razzisti"

In attesa di trovare squadra, Mario Balotelli continua la sua crociata contro i razzisti. Qualche giorno fa ha scritto su Instagram che "è necessario isolarli e renderli ridicoli". Intanto il Nizza si arrabbia: "Non si è presentato in ritiro"

Mario Balotelli non demorde: "Isolare e ridicolizzare i razzisti"

"Sono in ogni Paese. Bisogna isolarli e renderli ridicoli". Con un post pubblicato su Instagram, Mario Balotelli si scaglia ancora una volta contro i razzisti: il nuovo capitolo di una polemica destinata a continuare chissà quanto tempo. Ma non è l'unica novità sull'attaccante azzurro, che si trova ancora in vacanza nonostante la convocazione del suo Nizza per il ritiro. "Vogliamo capire i motivi della sua assenza", ha detto il tecnico Patrick Vieira. Mentre lui gioca a pallone: sì, ma con gli amici.

Il tema è sempre lo stesso: Mario Balotelli viene contestato allo stadio per l'atteggiamento indisponente o per il colore della sua pelle? Se la querelle, probabilmente, non finirà mai, l'attaccante del Nizza (ancora per quanto?) non perde occasione per accendere gli animi, attaccando i suoi detrattori con un gancio alla Mohammed Alì. Supermario ha pubblicato sui social una frase che è tutto fuorché sibillina. Vi si legge, in inglese, che "i razzisti sono in ogni Paese. Bisogna isolarli e renderli ridicoli". Parole forti che hanno scatenato una ridda di reazioni tra i follower. Chi lo applaude ("Basta razzismo, siamo un unico popolo uguale, pieno di belle persone di tutto il mondo, NO RACISM" e "Grandi parole") - e chi lo contesta ("Se critico una persona di un colore diverso dal mio sono un razzista? ma và a ciàpàl Mario..." e "Sei il solito pagliaccio che pensa di essere chissà chi non presentandosi al raduno. Io ti manderei a zappare la terra, così capisci un po' cosa vuol dire la vita").

Il riferimento dell'ultimo messaggio è alla decisione di Balotelli, concordata - sembra - con il suo procuratore Mino Raiola, di non presentarsi al raduno con il Nizza. L'ex attaccante di Liverpool, Manchester City, Milan e Inter ha ancora un anno di contratto con la società francese, ma ha preferito continuare le sue vacanze, mancando di rispetto al club e al nuovo allenatore Patrick Vieira. Che, in conferenza stampa, ha smentito la tesi diffusa dall'entourage del giocatore secondo cui Mario avrebbe diritto a qualche giorno extra di ferie. "Era previsto che fosse qui, vedremo che cosa fare", ha detto Vieira. Mentre i suoi compagni sudano sotto il sole cocente, Mario si rilassa in compagnia dei suoi amici. L'ultimo dei quali è uno strano rapper con acconciatura rivedibile e tatuaggi sul viso à la Young Signorino. Ecco il video che li ritrae prima di una partitella a base di rigori e punizioni.

Commenti