Dilemma Spezia: centrare i playoff e rischiare di non giocarli?

Silvano Tauceri

L'anticipo di stasera Perugia-Spezia scandisce il finale thrilling del campionato di serie B: coinvolge quasi metà delle squadre e può valere soluzioni anticipate come l'annullamento dei play-off. E mette soprattutto la squadra ligure di fronte ad un bivio imbarazzante. Con la Spal a quota 74 (e già certa almeno del terzo posto) e Verona (69) e Frosinone (68) al suo inseguimento, il Perugia quarto (60) e lo Spezia sesto (55) appaiato a Benevento e Carpi, la squadra ligure si trova infatti ad essere arbitra del proprio futuro, ma contemporaneamente del futuro di tutto il gruppetto in zona playoff.

Se infatti lo Spezia dovesse vincere a Perugia, consoliderebbe la propria posizione nel gruppetto delle inseguitrici, ma fermerebbe la corsa del Perugia che al momento è l'unica in grado di mantenere il distacco minimo indispensabile tra la terza e la quarta (9 punti) per rendere necessaria la disputa dei playoff stessi. Insomma, se i liguri vincono conquistano il diritto a giocare gli spareggi, ma se il Perugia perde, gli stessi playoff potrebbero saltare. Un bel dilemma...

Per curiosità, è accaduto solo nel 2006-07 che 10 punti tra la terza e la quarta hanno fatto saltare i playoff, con Juventus, Napoli e Genoa promosse direttamente in A (quarto il Piacenza). Dieci punti di distacco, tra l'altro, ci sarebbero anche in caso di pareggio e contemporanea vittoria del Frosinone sul Trapani.

Stranezze di un campionato che intanto ha già fatto registrare la prima retrocessione: quella del Latina, ulteriormente penalizzato in classifica per irregolarità amministrative. Oltre ai pontini, quest'anno sono stati penalizzati Benevento, Avellino e Pisa. Ha ancora senso la B a 22 squadre se tutti gli anni fioccano le penalità?

Il programma. Oggi (20.30) Perugia-Spezia. Domani (15) Ascoli-Benevento, Avellino-Bari, Brescia-Latina, Carpi-Salernitana, Cesena-Novara, Entella-Verona, Frosinone-Trapani, Vicenza-Ternana. Domenica (17.30): Spal-Pro Vercelli. Lunedì (20.30) Pisa-Cittadella

Commenti