Ecco chi è l'uomo che ha preso 7 gol in una sera

Sirigu ha incassato sette gol nella tremenda serata contro il Milan e si guadagna per questa ragione la palma dell'uomo in meno. Ora il Torino rischia la retrocessione

Ecco chi è l'uomo che ha preso 7 gol in una sera

Il Torino di Davide Nicola non è ancora salvo e dopo la partita di ieri sera contro il Milan dove Salvatore Sirigu è stato travolto da sette gol fa bene a tremare nonostante i quattro punti di margine sul Benevento terzultimo e con una partita in più da giocare. La squadra di Stefano Pioli ha dominato in lungo in largo contro i granata, a casa loro, con Ante Rebic mattatore dell'incontro con una tripletta, doppietta per Theo Hernandez più gol di Brahim Diaz e Frank Kessié su calcio di rigore. Ovviamente i sette gol incassati non sono responsabilità totale di Sirigu ma soprattutto dei suoi compagni di squadra che non l'hanno per niente protetto. Nonostante questo però è l'ex Psg l'uomo in meno della settimana.

Pallottoliere

Questa è la sconfitta più rotonda dell'intero campionato di Serie A. In queste 36 giornate di campionato, infatti, nessuna squadra aveva perso con sette gol di scarto. Il Milan di Pioli dopo aver segnato tre reti alla Juventus, allo Stadium, si è ripetuto sempre a domicilio dimostrando di essere in formato Champions League. Sirigu si è accorto di questa cosa nella triste serata di ieri con le bocche di fuoco rossonere che non si sono affatto risparmiate e tra le fila del Diavolo mancava un certo Ibrahimovic. L'ex numero uno del Psg ha incassato la bellezza di 7 gol: mai gli era capitato in carriera: non un bel record per un portiere esperto che con ogni probabilità andrà a fare il secondo a Donnarumma in nazionale.

64 gol subiti in 35 giornate, il Torino ha la quinta peggior difesa della Serie A dopo Crotone, Parma, Benevento e Spezia, tutte squadre che insegono i ragazzi di Nicola che ora avranno il destino nelle loro mani. Non perdere al Picco e magari fare un punto anche contro la Lazio potrebbe essere un buon viatico per raggiungere la salvezza per non arrivare all'ultima giornata a giocarsi la salvezza contro il Benevento.

Il cuore granata che non c'è

Il Torino sta seriamente rischiando di compromettere ancora una volta la salvezza dato che nelle prossime tre partite affronterà lo Spezia al Picco, la Lazio all'Olimpico nel recupero e il Benevento di Inzaghi nell'ultima infuocata gioranta di campionato con i campani che vogliono vincere il loro prossimo match contro il Crotone sperando che il Toro faccia al massimo un punto tra Spezia e Lazio per poi giocarsi tutto allo stadio Grande Torino. La squadra di Nicola, però, potrà fare la corsa anche sullo Spezia oltre allo scontro salvezza proprio contro i granata chiuderà al Picco contro la Roma l'ultima giornata del suo campionato.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?