Ecco cosa ha detto (davvero) Ibrahimovic prima dell'espulsione

Ibrahimovic potrebbe essere stato espulso per via di un presunto insulto nei confronti dell'arbitro Maresca. L'audio non è chiaro ma sembra che tra i due ci sia stato un fraintendimento

Ecco cosa ha detto (davvero) Ibrahimovic prima dell'espulsione

Serata amara per Zlatan Ibrahimovic che in quel di Parma non è riuscito a segnare a una delle sue vittime preferite in Serie A ed è anche stato espulso dall'arbitro Maresca, lo stesso che fece infuriare Antonio Conte in Udinese-Inter. Lo svedese è stato espulso al 60' dopo un diverbio a distanza con il direttore di gara che ad un certo punto è scattato verso l'attaccante del Milan sventolandogli in faccia il cartellino rosso.

L'ex giocatore di Juventus, Ajax, Inter, Psg e Barcellona è uscito dal campo visibilmente stupito e arrabbiato per la decisione di Maresca e per aver lasciato i suoi compagni in inferiorità numerica per oltre mezz'ora sul punteggio di 0-2 in favore dei rossoneri. La sensazione è che possa esserci stato un malinteso tra l'arbitro e l'attaccante rossonero che ha pagato con l'espulsione le sue proteste.

Pioli lo difende

Al termine del match Stefano Pioli ha preso le parti del suo calciatore cercando di spiegare quanto successo in campo tra il suo giocatore e il fischietto campano: "Zlatan mi ha detto che ha discusso con l'arbitro, che la cosa è durata un po' di tempo ma non gli ha mancato di rispetto e soprattutto non l'ha offeso. Ibra mi ha riferito l'ultima frase che avrebbe rivolto all'arbitro, 'allora non ti interessa quello che dico io'. Ma ora naturalmente dovrò riparlare con lui".

La ricostruzione

L'espulsione di Ibrahimovic è stata inaspettata in quanto il tutto si è svolto a metà campo e dopo un fallo di gioco fischiato in favore del Milan per una spinta, leggera, di Pezzella su Saelemaekers. Le immagini mostrano chiaramente lo svedese che a distanza pronuncia alcune frasi rivolte proprio all'arbitro che ad un certo punto estrae il cartellino rosso. Pare infatti che Zlatan abbia detto a Maresca: "Mi sembra strano che non ti interessi quello che dico io", con l'arbitro che potrebbe aver frainteso sentendo un presunto, pesante, insulto. Dall'audio si percepisce come Ibra dica "Mi sembra strano", con Maresca che a quel punto scatta subito verso di lui per cacciarlo dal campo avendo appunto capito bastardo

Dopo l'espulsione dello svedese, tra l'altro, si sente il capitano rossonero Gianluigi Donnarumma inveire, in maniera chiara e netta, (più d Ibra), nei confronti del direttore di gara con un eloquente: "Cosa stai facendo Maresca? Sempre i protagonisti dobbiamo fare, sempre i protagonisti...". Ora la palla passa al giudice sportivo anche se bisognerà vedere cosa avrà indicato nel referto l'arbitro campano non nuovo a litigi con calciatori e allenatori in questa stagione.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti