Esordio in Serie A per Daniel Maldini: terzo della dinastia a vestire la maglia del Milan

Al 93' di Milan-Verona Stefano Pioli ha gettato nella mischia il 18enne Daniel Maldini, figlio di Paolo e nipote di Cesare. Ovazione del pubblico del Meazza per lui

Esordio in Serie A per Daniel Maldini: terzo della dinastia a vestire la maglia del Milan

Minuto 93' di Milan-Hellas Verona, risultato di 1-1: Stefano Pioli decide di far esordire in Serie A Daniel Maldini, figlio della storica bandiera rossonera Paolo e nipote del compianto Cesare, giocatore ed ex allenatore del Diavolo. Il 18enne figlio d'arte si ricorderà a lungo il suo esordio a San Siro anche se per soli tre minuti dato che a soli 18 anni un altro Maldini riesce a vestire la gloriosa casacca dello storico club di via Aldo Rossi.

Era dal 31 maggio del 2009, giorno in cui si ritirò Paolo all'età di quasi 41 anni, che un Maldini non vestiva la maglia del Milan. A distanza di dieci anni e nove mesi il giovane Daniel è entrato nella storia della società rossonera. Peccato per lui e per i tanti tifosi presenti al Meazza il risultato finale non ha premiato la squadra di Pioli che si è dovuto accontentare di un bruciante 1-1 in casa contro il Verona di Juric.

La dinastia va avanti

Paolo Maldini ha sempre dichiarato il suo grande amore per il Milan a parole e con i fatti. Prima di lui anche il padre Cesare ha sempre onorato la maglia sia da calciatore che da allenatore e ora toccherà a Daniel farsi largo in questo club che ha bisogno di linfa nuova e di entusiasmo per tornare agli albori del passato. Maldini jr sta facendo cose eccelse con la maglia della Primavera e il suo esordio in Serie A è il giusto premio per il suo impegno e per le sue qualità fisiche e tecniche.

Il padre Paolo ha disputato la bellezza di 902 presenze con la maglia del Milan, ha segnato 33 gol e ha vinto 26 titoli in 25 anni di carriera tra nazionali, 13, e internazionali, altrettanti 13. Cesare, papà di Paolo e nonno di Daniel scomparso quasi quattro anni fa il 3 aprile del 2016, in dodici anni da calciatore rossonero ha messo insieme oltre 400 gettoni segnando tre reti tra il 1954 e il 1966. Dal 1967 al 1972 è stato allenatore delle giovanili del Milan mentre dal 1972 al 1974 ha allenato la prima squadra vincendo una Coppa delle Coppe e una Coppa Italia. Cesare è poi tornato sulla panchina rossonera per una brevissima parentesi nel 2001 e fu uno degli artefici del 6-0 nel derby all'Inter di Tardelli.

Le caratteristiche tecniche

Daniel di ruolo è un trequartista, centrocampista offensivo niente a che vedere con il padre e il nonno che erano due difensori. Alto 181 centimetri ha piedi educati e feeling con la porta dato che quest'anno ha già segnato 8 gol in dodici presenze complessive tra campionato e coppa Italia Primavera. Oggi Daniel ha esordito anche perché in attacco mancava un certo Zlatan Ibrahimovic, 20 anni esatti più grande rispetto a Maldini jr che questa notte farà sicuramente fatica a prendere sonno viste le emozioni vissiute a San Siro.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?