Il flop della Pellegrini Niente finale 400 sl: "Sono stanca morta"

Flop inspiegabile della olimpionica agli Europei di Debrecen: "Sono morta, non ho più gambe, non ho nessun tipo di forza". Fuori dalla finale dei 400 stile libero

Il flop della Pellegrini Niente finale 400 sl: "Sono stanca morta"

Un flop inspiegabile. Dopo l'oro nella staffetta conquistato ieri, Federica Pellegrini ha fallito l’accesso alla finale dei 400 stile libero femminili agli Europei di Debrecen. "Sono morta, non ho più gambe, non ho nessun tipo di forza. Non riesco a capire", ha commentato l'azzurra che ha ottenuto solo il decimo tempo in batteria nuotando in 4'14"27. Hanno invece raggiunto la finale Martina De Memme (4'10"44) e Alice Nesti (4'13"05) con il secondo e l'ottavo crono.

La Pellegrini non sa spiegare il clamoroso flop nei 400 stile libero. "Non so cosa dire, è quasi una situazione illogica. Non vorrei che ci fosse qualcosa per quanto riguarda la salute, non mi sono mai sentita così. Stamattina avvertivo un po' di stanchezza, legata alla gara di ieri - ha commentato ai microfoni di Rai Sport - non so neanche io cosa sia successo, il tempo di 4'14" lo faccio in allenamento quasi...". L’olimpionica esclude che il passo falso sia legato ad una crisi d'ansia: "Non posso certo dire che mi sono agitata per una gara di 400 agli Europei, non si può certo parlare di ansia".

"Farò tutti gli esami del caso, magari è solo stanchezza. Ma non ho mai sentito una stanchezza così forte", ribadisce la Pellegrini che ieri ha vinto i 200 in 1'56", che non è un tempo incredibile ma che può avere una logica. Federica sembrava in crescita, a giudicare dalle prestazioni di venerdì. "La prova di stamattina non si può commentare in relazione all’allenamento", dice il tecnico Claudio Rossetto, alle prese con una sorta di rebus. "Problemi di salute? Mi sembra improbabile, visti i tempi ottenuti due giorni fa - commenta - siamo venuti qui agli Europei per cercare gli stimoli che un’atleta come Federica può avere solo in manifestazioni internazionali. Ripeto, diventa difficile trovare qualsiasi spiegazione alla prestazione di oggi".

Commenti