Gasperini e la sua gufata: "Occhio a Napoli, Cagliari e Parma". Tutte e tre perdono

Gasperini ha elogiato Parma, Milan, Napoli e Cagliari ma ha di fatto "portato sfortuna" a queste quattro squadre che nell'ultimo turno hanno maturato tre sconfitte e un pareggio

L'Atalanta di Gian Piero Gasperini non è più una sorpresa ma è ormai una certezza da diverse stagioni. I nerazzurri nella passata stagione hanno conquistato un meritato terzo posto che li ha portati direttamente al tabellone principale di Champions League. La Dea dopo un inizio da incubo con tre sconfitte nelle prime tre giorante contro Dinamo Zagabria, Shakhtar Donetsk e Manchester City, ha poi ottenuto sette punti nelle successive tre, con il pareggio di prestigio contro la squadra di Guardiola al Meazza, con la vittoria rotonda contro i croati e contro gli ucraini a domicilio nell'ultimo deciso match che ha portato per la prima volta nella sua storia l'Atalanta agli ottavi di Champions League.

Se in Europa le cose stanno andando per il meglio, dato che il passaggio ai quarti di finale non è poi così impossibile visto che i nerazzurri affronteranno il Valencia, in campionato la Dea sta letteralmente volando. Le vittorie dei ragazzi di Gasperini sono state dieci in 18 giornate, i pareggi sono stati 4 e le sconfitte solo 4. L'Atalanta è anche la squadra che segna di più nel campionato di Serie A con ben 48 gol all'attivo, otto in più della Lazio seconda in questa particolare classifica e nove in più dell'Inter di Antonio Conte.

La media gol dell'Atalanta è impressionante con 2,5 reti segnate a partita, mentre in difesa si potrebbe migliorare dato che le reti incassate dai nerazzurri sono 25, dieci in più rispetto all'Inter prossimo avversario dei ragazzi terribili di Gasperini che si trovano ora a meno uno dalla zona Champions League e che promettono battaglia fino a fine stagione. Il tecnico nerazzurro è sempre stato uno dei tecnici più stimati in Italia per aver sempre conferito un gioco ben definito e un'identità ben precisa alle sue squadre, Inter a parte. L'allenatore di Pinerolo, però, ha sempre volato basso e non ha mai dato false aspettative ai suoi tifosi: questa Atalanta però può volare

La gufata del Gasp

Gasperini, però, non è bravo solo a impartire i suoi dettami tattici ai giocatori, visto che ha dimostrato di avere anche delle doti dialettiche spiccate. Nello specifico la "gufata" dell'allenatore dell'Atalanta nei confronti di Napoli, Cagliari, Milan e Parma non è passata inosservata: "Noi vogliamo entrare in Europa, ma non è un obiettivo facile. Il Napoli è dietro di noi e può rientrare, ci sono altre grandi squadre come Milan, Parma, Cagliari. Il campionato sarà durissimo per i primi sei-sette posti. Con una gara sei dentro in Champions, con un’altra in Europa, oppure fuori da tutto". Risultato: Milan-Sampdoria 0-0, Napoli-Inter 1-3, Juventus-Cagliari 4-0 e Atalanta-Parma 5-0.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.