"Ha un anno di contratto", "Valutiamo le opportunità": Dybala e Juventus pronti a dirsi addio

Paulo Dybala non è quasi mai sceso in campo in questa stagione risultando così l'uomo in meno di questa stagione. Il suo contratto andrà in scadenza nel 2022 e questo potrebbe essere l'ultimo anno alla Juventus

"Ha un anno di contratto", "Valutiamo le opportunità": Dybala e Juventus pronti a dirsi addio

Paulo Dybala si appresta a chiudere la sua sesta stagione con la maglia della Juventus ma in realtà in questo 2020-2021 la Joya non si è mai vista per via di diversi motivi. Il coronavirus, i tanti problemi fisici accusati dall'argentino, il rinnovo di contratto e le voci di mercato hanno finora condizionato le sue prestazioni e la sua stagione. Per questa ragione il 27enne di Laguna Larga è l'uomo in meno di questa settimana.

Tre gol in stagione per Dybala in 15 presenze tra campionato e Champions League: numeri davvero deludenti che fanno a pugni con il passato bianconero di Paulo abituato ad andare sempre in doppia cifra. 23, 19, 26, 10 e 17 sono questi i numeri dell'ex Palermo da quando veste la maglia della Juventus e quest'anno a meno che non realizzi 7-8 reti nelle ultime 12 partite stagionali sarà la sua annata peggiore da quando è a Torino.

Futuro incerto

Il contratto di Dybala andrà in scadenza il 30 giugno del 2022 e in una recente intervista a Dazn, il vicepresidente della Juventus Pavel Nedved è stato piuttosto dubbioso sul futuro dell'argentino: Ha un contratto di un altro anno e non ho altro da aggiungere a quello che hanno già detto il direttore Paratici e il presidente Agnelli. Ma è chiaro che alla Juventus valutiamo ogni opportunità di mercato". Dybala rappresenta un patrimonio tecnico ed economico importante per la Juventus ma la verità è che se arriverà un'offerta irrinunciabile sarà sacrificato anche perché il rinnovo di contratto è ancora in alto mare.

Sirene straniere

Dybala, ormai da 3 stagioni, è sempre dato in partenza dalla Juventus ma questa potrebbe essere la stagione buona per congedarsi. L'Inter ha dimostrato forte interesse in passato, così come Manchester United, Bayern Monaco e Barcellona ma le trattative non sono mai state nemmeno avviate. Il valore dell'ex Palermo è sicuramente calato nel corso degli anni ed è precipitato quest'anno dato che non è quasi mai sceso in campo. Dybala potrebbe essere utilizzato come pedina di scambio per arrivare a qualche giocatore appetito ormai da tempo come Antoine Griezmann del Barcellona, Mauro Icardi del Psg o altri nomi appetibili sul mercato. Il club bianconero è infatti anche sulle tracce del Kun Aguero che si liberarà a costo zero a giugno dal Manchester City o il cavallo di ritorno Moise Kean in prestito al Psg dall'Everton.

Due mesi per dirsi addio

Nedved nel corso dell'intervista a Dazn aveva poi parlato anche della mancanza dell'argentino: "Paulo? Ci è mancato. Credo che quest'anno non abbia disputato più di 800 minuti con noi: sono pochissimi. La sua presenza ci garantirebbe varianti offensive e gol che ovviamente ci sono mancati fin qui". Dybala tornerà a disposizione di Pirlo per il match del 3 aprile contro il Torino, nell'atteso derby della Mole. 11 partite di campionato più la finale di Coppa Italia per dirsi addio ma senza rimpianti avendo centrato la Champions League e la Coppa Italia e dando fastidio fino alla fine per lo scudetto a Milan e soprattutto Inter.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti