Hamilton: "Io vegano per gli animali e il pianeta. Chi non lo è ci perde"

Hamilton ha spiegato: "L’impatto di questo tipo di alimentazione sul mio corpo è un vantaggio gratuito, se gli altri non lo vogliono fare, pazienza"

Lewis Hamilton si sta preparando alla grande per affrontare un 2020 nel quale ha un obiettivo ben preciso: vincere il suo settimo titolo mondiale per agganciare in vetta alla classifica il mito Michael Schumacher. Non sarà facile per il 35enne inglese che avrà in primis la concorrenza del suo compagno di squadra, Valterri Bottas, e poi dovrà vedersela con la Ferrari e con i due agguerriti Charles Leclerc e Sebastian Vettel e anche con il funambolo della Red Bull Max Verstappen.

Hamilton ha dimostrato negli ultimi anni di essere il più forte di tutti a livello fisico e mentale anche se non è da sottovalutare come la Mercedes abbia lavorato tantissimo per potergli dare una monoposto in grado di competere ad alti livelli. Il classe '85 è da tempo cura molto la sua alimentazione e ha sempre ammesso di tenerci al suo fisico: per questa ragione ha deciso di diventare vegano per preservare al meglio il suo corpo e per la benevolenza nei confronti degli animali e del pianeta.

Il fuoriclasse della Mercedes ai microfoni di GQ Hype ha spiegato: "Come mai sono diventato vegano? Il primo pensiero è stato per gli animali e per il pianeta, ma poi ho testato l’impatto di questo tipo di alimentazione sul mio corpo ed è un vantaggio gratuito che ho intenzione di sfruttare ma se gli altri non vogliono farlo, pazienza, sono loro che ci perdono".

Lewis non è l'unico

Nel mondo dello sport in generale, naturalmente, Hamilton non è l'unico ad adottare una dieta vegana. Carl Lewis, il figlio del vento è vegano, così come Venus e Serena Williams, due campionesse assolute, e senza tempe, del tennis. Anche il rugbista Mirco Bergamasco lo è ma è nel mondo del calcio che diversi giocatori hanno deciso di adottare un'alimentazione di questo tipo.

In Serie A, ad esempio, c'è il difensore inglese della Roma ed ex Manchester United Chris Smalling che ha deciso di diventare vegano ma come detto anche altri giocatori molto famosi hanno deciso di cambiare registro. Dal fenomeno del Barcellona Lionel Messi, fino ad arrivare a Sergio Aguero del Manchester City, Serge Gnabry del Bayern Monaco, Fabian Delph dell'Everton, Jermain Defoe del Glasgow Rangers, Hector Bellerin dell'Arsenal, Luca Waldschmidt del Friburgo, Sebastian Perez Cardona giocatore di proprietà del Boca Juniors e oggi in prestito al Barcelona SC e tanti altri

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

MARCO 34

Gio, 23/01/2020 - 16:13

Ca..i loro! Personalmente preferisco un dieta che contenga anche proteine animali. Sono anche molto amante dei cereali e delle verdure ma non demonizzo che si nutre anche di carne