Higuain e le sue insicurezze: "Stavo per lasciare il calcio". La Juventus pensa al sostituto

Higuain ha svelato un retroscena della sua carriera: "Dopo il Mondiale del 2014 volevo ritirarmi, fu mia madre a farmi cambiare idea. Amo più lei che il calcio"

Higuain e le sue insicurezze: "Stavo per lasciare il calcio". La Juventus pensa al sostituto

Gonzalo Higuain si trova ancora in Argentina con la Juventus che non sa se il suo attaccante farà ritorno a Torino. Il Pipita nel frattempo ha trovato il modo e il tempo per stare vicino alla madre Nancy, ormai da tempo malata di cancro, e ha anche concesso un'intervista al quotidiano spagnolo Marca.com raccontando alcune sue paure d'infanzia: "Una cosa di cui mi pento è quella di essermi chiuso in me stesso agli inizi della mia carriera, preferendo rimanere a casa piuttosto che uscire per strada a testa alta. Avevo paura di ciò che avrebbero potuto dirmi, poi ho capito che noi siamo solo degli sportivi e, come tali, possiamo andare in giro senza problemi se diamo tutto in campo".

Pipita insicuro

Higuain ha poi continuato specificando come non avere i suoi familiari e gli amici vicini gli stia pesando e non poco: "Molti ripetono 'eh con tutti i soldi che guadagni', ma gli amici non si comprano, è da 14 anni che trascorro il Natale con persone diverse, mia madre deve fare 15 ore d’aereo per venire da me. Certo, posso pagarle il biglietto, ma non è che ce l’ho qui vicino, a 10 minuti. Tutti giudicano solo per quello che fai in campo, senza pensare al resto: è troppo esagerato, ma ormai sono abituato".

La figura della madre

La madre Nancy in questo momento sta vivendo una brutta situazione dato che sta combattendo ormai da tempo contro un tumore. L'ex attaccante di Real Madrid, Napoli, Milan e River Plate ha raccontato un aneddoto di qualche anno fa quando Gonzalo stava per lasciare il calcio dopo la finale Mondiale del 2014 persa dall'Argentina in finale contro la Germania: "Avevo deciso di ritirarmi dopo quella partita, mia madre però mi ha convinto a cambiare idea, mi ha detto che avrei dovuto continuare. Fosse dipeso da me, sicuramente avrei chiuso con il calcio. Amo il pallone, ma amo mia madre di più. Ma lei mi ha detto che non avrebbe permesso che lasciassi per lei".

Futuro segnato

Il Pipita in estate lascerà sicuramente la Juventus a meno che non si arrivi ad un'aspra diatriba che potrebbe portare il club bianconero alla rescissione unilaterale del contratto per inadempienze dello stesso, con Higuain che perderebbe circa 10 milioni di euro netti di compensi fino al 30 giugno del 2021, quando scadrà il suo accordo con la società di corso Galileo Ferraris.

Secondo quanto riporta la Stampa, però, il club ha già sul tavolo i due nomi adatti per sostituirlo: il primo, più semplice, porta al polacco del Napoli Arkadiusz Milik, che andrà in scadenza con gli azzurri il 30 giugno del 2021 ed ha sicuramente un prezzo più abbordabile rispetto al sogno proibito di Paratici, Mauro Icardi. L'ex centravanti e capitano dell'Inter potrebbe essere riscattato dal Psg per poi essere girato alla Juventus: si tratterebbe di un affare da circa 100 milioni di euro con il possibile inserimento di alcune contropartite gradite ai parigini.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?