Italia, buona la prima: Giaccherini e Pellè stendono il Belgio

L'Italia di Antonio Conte vince all'esordio, per 1-0, contro il temibile Belgio di Marc Wilmots. Partita bella ed equilibrata con gli azzurri che hanno fatto valere l'esperienza e una gran difesa

Italia, buona la prima: Giaccherini e Pellè stendono il Belgio

L'Italia di Antonio Conte ha dimostrato di essere una squadra vera. Gli azzurri, nonostante le molteplici perplessità della vigilia, hanno regolato il Belgio per 2-0 con le reti di Giacchierini, al 32' del primo tempo e di Pellè al 93 minuto. Una vittoria contro ogni pronostico per la nostra nazionale che ancora una volta ha messo in campo gli attributi e l'esperienza per sopperire alle tante assenze per infortunio. L'Italia va al comando del gruppo E con tre punti, Svezia e Irlanda a quota 1, il favorito Belgio rimane a 0. La prossima sfida sarà venerdì 17 contro la nazionale svedese del fuoriclasse ex Milan, Juventus ed Inter, Zlatan Ibrahimovic.

Buonissima Italia nei primi 45 minuti di gioco al Parc Olympique lyonnais, dove gli azzurri, per alcuni tratti, hanno messo alle corte il terribile Belgio di Marc Wilmots. Gli uomini di Conte hanno chiuso meritatamente in vantaggio la prima frazione con la rete di Giaccherini che ha sbloccato il match al minuto 32. Parte subito forte l’Italia: al 4 minuto Pellè lavora un buon pallone al limite dell’area, arriva Eder che calcia in porta e la palla arriva smorzata tra le braccia del portiere belga Courtois. Italia subito aggressiva e al 5’ arriva un cross pericoloso dalla destra da parte di Candreva: Vermaelen è bravo ad anticipare Pellè. 11 minuto, Fellaini libera Nainggolan che spara in porta: Buffon mette in angolo. Brava la difesa azzurra che concede poco al tridente belga. Minuto 21: Bonucci anticipa benissimo Lukaku sventando la minaccia. 22 minuto: botta da fuori ancora di Nainggolan che si spegne sul fondo. 24’ episodio dubbio in area del Belgio con Giaccherini che viene toccato da Ciman: Clattenburg assegna la rimessa dal fondo. Minuto 29: tiro a giro di Graziano Pellè con la palla che sibila alla sinistra di Courtois. Al 32 arriva il gol dell'Italia: Bonucci serve Giaccherini che controlla perfettamente in area di rigore e batte l’estremo difensore belga. Minuto 35’ ancora Italia con la bordata di sinistro di Candreva: para ancora il portiere del Chelsea. Minuto 36, sponda aerea di Parolo con Pellè che gira bene di testa: la palla si spegne sul fondo. Belgio alle corde. Minuto 39’: ci prova Witsel con il destro ma il pallone finisce fuori. Il Belgio prova a sfondare ma lo fa in maniera confusa, mentre l’Italia si difende in maniera perfetta. Il primo tempo si chiude al 45’ con un po’ di nervosismo tra De Rossi e Lukaku.

Nessun cambio da parte dei due commissari tecnici che decidono di giocarsela con gli stessi 22 anche nel secondo tempo. L’Italia parte subito forte anche nella ripresa: al 47’ Parolo viene lanciato in area ma sul più bello sbaglia il cross. La partita si infiamma tra il 53’ e il 56’ con due occasioni per il Belgio e una per l’Italia. Minuto 53, Darmian perde malamente palla, i belgi ripartono velocemente in contropiede con Bruyne che serve Lukaku, ben marcato fin’ora dalla difesa azzurra, che apre troppo il compasso al momento del tiro: il pallone sibila alla sinistra di un imbufalito Buffon. Minuto 54, grande stacco di Pellè: arriva la risposta da campione da parte di Courtois. Minuto 56’: tiro di Hazard di sinistro, para Buffon. Ora il Belgio preme per recuperare lo svantaggio, mentre l’Italia è ben messa in campo, riparte costantemente e riesce ad entrare nelle falle lasciate dalla difesa di Wilmots. Il capitano del Belgio, Hazard, prova a trascinare i suoi alla rimonta ma con scarsi risultati perché la retroguardia di Conte si muove in maniera perfetta. Minuto 70’: il tiro di Mertens, subentrato a Nainggolan, va sopra la traversa. Sfilza di gialli per l’Italia: dopo Chiellini anche Bonucci, Eder e Thiago Motta sono finiti sul taccuino dei cattivi di Clattenburg. Ora la partita diventa dura per gli azzurri con il Belgio che continua a spingere alla ricerca del gol. Minuto 81: azione elaborata dei belgi, Mertens va al tiro e la palla viene deviata in angolo. Minuto 82, che rischio per l'Italia: cross di De Bruyne e il neo entrato Origi stacca di testa mettendo il pallone out sulla traversa. Il capitano Buffon arrabbiatissimo con i suoi. Minuto 84, gran contropiede di Immobile che arriva al tiro: Courtois risponde da campione. Minuto 86: tiro debole di Parolo, blocca il portiere belga. Ora rischia troppo l'Italia: il Belgio continua a spingere e mette paura agli azzurri. Minuto 93 arriva il RADDOPPIO DELL'ITALIA: gli azzurri ripartono in contropiede, Immobile apre per Candreva che crossa morbido per Pellè che al volo di destro fredda Courtois per il definitivo 2-0 per la squadra di Conte.

Commenti