Juve, in avanti Dzeko o Suarez Roma su Milik, Inter su Vidal

La chiave di tanti movimenti, per adesso solo accennati, è Dzeko. Il cui futuro alla Roma rimane incerto, con la Juve alla finestra ma nemmeno troppo: il bosniaco è la prima scelta di Pirlo e a quanto pare lui stesso non risulta insensibile all'idea di giocare al fianco di Ronaldo per un paio d'anni. Ieri, l'attaccante avrebbe dovuto incontrare la dirigenza giallorossa per capire l'aria che tira: visti i problemi legati alla positività di alcuni compagni, il programma ha però subito uno slittamento. Oggi, insomma, si dovrebbe capire qualcosa in più: la Juve gli offrirebbe un biennale, la Roma si libererebbe di un ingaggio pesante (7,5 milioni) e andrebbe su Milik, in uscita dal Napoli. In orbita Juventus viene comunque segnalato anche Suarez, scaricato dal Barcellona ma al quale sono interessate anche Leicester, Ajax e l'Inter Miami di Beckham, negli States: 33 anni abbondanti comunque uno meno di Dzeko - classe da vendere e caratterino mica male, potrebbe essere un colpaccio anche se il fisico non è dei più integri. La Signora ha anche altri obiettivi in mezzo al campo: Aouar, ammirato nella doppia sfida con il Lione e risultato ieri positivo al covid, costa una sessantina di milioni ma sarebbe investimento vero, trattandosi di un classe 1998 al pari del neo arrivato McKennie. Resta poi sempre in piedi la pista De Paul (Udinese), per il quale c'è anche la concorrenza del Milan.

Tra i giocatori più migliorati lo scorso anno (11 gol e 4 assist), Jeremie Boga: il Sassuolo lo terrebbe volentieri, il Napoli lo corteggia e anche l'Atalanta ci pensa. I neroverdi vogliono 40 milioni, De Laurentiis si è spinto a 30 più il cartellino di Ounas: difficile, non impossibile. Si va invece verso il matrimonio più volte annunciato e mai andato in porto tra l'Inter di Conte e Vidal: Marotta aspetta che il cileno risolva il suo accordo con il Barcellona, per accoglierlo a parametro zero. Per lui 33 anni, il meglio della carriera alle spalle - sarebbe pronto un biennale con opzione per il terzo. Vicino ai nerazzurri anche Kolarov.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.