Juventus-Milan, sfida decisiva per la Champions: ecco chi rischia di più

Una super sfida in ottica Champions League. Pioli ci crede: "Sfatiamo il tabù Stadium". Pirlo convinto: "Prendiamoci l'Europa"

Juventus-Milan, sfida decisiva per la Champions: ecco chi rischia di più

La super sfida di domenica sera tra Juventus e Milan dirà molto sulle ambizioni Champions League delle due squadre. Attualmente entrambe sono ferme a quota 69 punti, come l'Atalanta, a meno uno dal Napoli di Gattuso secondo a quota 70 punti dietro all'Inter capolista con 85 che ha già stravinto lo scudetto. I bianconeri partono con i favori del pronostico anche perché lo Stadium per i rossoneri è da sempre un fortino inespugnabile.

Stefano Pioli alla vigilia del match ha proprio parlato della voglia di vincere per la prima volta in casa della Vecchia Signora: "Domani può essere la partita della svolta. Possiamo battere il tabù dello Stadium, è importante l'aspetto mentale, speravamo di essere qui e gli stimoli sono al massimo. Abbiamo l'energia per portare a termine questo campionato".

Andrea Pirlo ha invece posto l'accento sulla forza del gruppo che vuole conquistare un posto in Champions: "L’abbraccio del secondo gol contro l'Udinese ha dato entusiasmo ai ragazzi, anche negli spogliatoi erano contenti. Sapevano di essere in difetto dopo il primo tempo, ma la rimonta ci ha dato grande slancio per un finale di stagione da protagonisti. Conquistiamo la Champions sul campo e non guardiamo fuori".

Qui Juve

La Juventus arriva al match contro il Milan con tutti i giocatori a disposizione tranne Demiral. Pirlo potrà contare sulla forza del capocannoniere della Serie A Cristiano Ronaldo e su Alvaro Morata completamente recuperato dopo il problema accusato nella scorsa settimana. In difesa Chiellini affiancherà de Ligt con Alex Sandro e Danilo sulle fasce e in porta Szczesny. In mezzo al campo Rabiot e Bentancur con Cuadrado e Chiesa sulle fasce. Questa la formazione su cui dovrebbe puntare Pirlo per dare lo stacco decisivo per la Champions League.

Qui Milan

Il Milan ha finalmente tutti abili e arruolabili con Pioli che punterà sull'artiglieria pesante in avanti con Ibrahimovic punta centrale, Rebic, Saelemaekers e Calhanoglu sulla trequarti. In mezzo al campo i collaudati Bennacer-Kessié, sugli esterni difensivi Calabria e Theo Hernandez, Kjaer e Tomori, in vantaggio su Romagnoli, faranno invece da "guardia" al portiere Donnarumma che giocherà la partita della verità viste le voci sul suo futuro.

Chi rischia di più?

Entrambe rischiano molto la qualificazione in Champions League in caso di sconfitta anche se il calendario, forse, dopo questa giornata "sorriderà" un po' di più ai rossoneri che giocheranno contro Torino, Cagliari e Atalanta (magari già certa della Champions), nelle prossime tre giornate. I bianconeri invece se la vedranno contro Sassuolo, che si sta giocando l'Europa League con la Roma, Inter e Bologna. In caso di pareggio entrambe raggiungerebbero il Napoli a 70 con l'Atalanta che in caso di vittoria contro il Parma, che appare abbastanza scontata, si riprenderebbe il secondo posto in solitaria a quota 72. La rosa della Juventus è sicuramente più esperta e più qualitativa ma il Milan vuole ancora dire la sua evitando di diventare la vittima sacrificale dei bianconeri.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?