Leclerc e Vettel in coro: "Non vediamo l'ora di guidare la nuova Ferrari"

I due piloti della Ferrari si sono detti entusiasti della SF1000. Il tedesco: "Non vedo l'ora di guidarla". Il monegasco: "Sono pronto, mi sono preparato tantissimo a livello fisico"

La Ferrari ha tolto i veli e svelato al mondo intero la nuova SF1000. Sul palco sono saliti ovviamente i due piloti della rossa Charles Leclerc e Sebastian Vettel che si sono detti entusiasti della nuova monoposto. Il primo a prendere parola è stato il più esperto tedesco: "La vettura mi piace molto e si vedono alcune differenze: il retrotreno è stato ristretto. Non vedo l'ora di guidarla, ma devo aspettare una settimana. Mi sento un po' anche italiano. Per il cibo ad esempio, ma amo la gente e la cultura. Ma soprattutto ho una grande passione per la Ferrari che è una grande parte della storia italiana".

Dopo Vettel ha preso parola il giovane monegasco, dieci anni più giovani rispetto a Vettel ma che ha già dimostrato di avere le idee chiare e di voler vincere: "L'approccio alla stagione è un po' diverso perché conosco l'ambiente ed è il secondo anno. Ho fiducia e non vedo l'ora. Mi sono preparato fisicamente tantissimo in montagna, mentalmente provo a dare il mio meglio insieme alla squadra. Abbiamo lavorato insieme per fare una macchina migliore e per imparare dagli errori del passato. Tortellini? Devo perdere qualche chilo".

L'orgoglio del Presidente

Dopo i piloti è toccato al Presidente John Elkann chiudere questa fantastica serata in cui la Ferrari ha mostrato ai suoi fan e al mondo intero la monoposto che andrà a sfidare le altre rivali, in primis la Mercedes che ormai da anni domnia sia la classifica piloti che costruttori: "È la prima volta che ci presentiamo fuori da Maranello e siamo orgogliosi di farlo in questo luogo simbolico per il il nostro Paese che siamo orgogliosi di rappresentare nel mondo. E’ il campionato in cui disputeremo il 1000° GP, la fame di vittoria è sempre enorme. Sappiamo quanto la competizione sia forte, ma questo è una sfida per fare sempre di più".

I piloti potranno testare la nuova monoposto tra una settimana e già nei primi test si inizieranno a capire le reali potenzialità di una macchina studiata per riportare alla vittoria l'unica scuderia presente in tutti i campionati mondiali della Formula Uno. L'obiettivo stagionale è uno e uno soltanto: tornare a vincere con un occhio al 2021 come affermato da Mattia Binotto.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Mar, 11/02/2020 - 20:12

Ancora Vettel??? Per carità se volete vincere cambiatelo