Disastro Verstappen. E Leclerc fa sognare davvero la Ferrari

Charles Leclerc ha vinto il gp dell'Australia davanti a Perez e Russell, quarto posto Hamilton. Ritirati Sainz e soprattutto Verstappen, al secondo ritiro in tre gare

Disastro Verstappen. E Leclerc fa sognare davvero la Ferrari

Charles Leclerc è intenzionato a vivere una stagione da protagonista con la Ferrari e ci sarà sicuramente da divertirsi dopo le premesse di queste prime tre gare stagionali. Dopo la pole position da urlo conquistata nella giornata di ieri, davanti al rivale Max Verstappen, il pilota monegasco ha dato continuità alle sue prestazioni anche in gara vincendo in maniera autorevole e senza alcuna sbavatura il gp di Melbourne. Al traguardo grande gesto di fairplay sugli spalti dei tifosi olandesi, denominati "Orange" che hanno tributato un lungo applauso a Leclerc per il grande gp disputato dall'inizio alla fine.

Il talentuoso monegasco ha vinto davanti a Perez e Russell, quarto posto per uno spento Lewis Hamilton che ha approfittato di alcuni ritiri per scalare la classifica. Ritiro bruciante a inizio gara, secondo giro, per la Ferrari di Carlos Sainz e ritiro anche al giro 39 su 58 per il campione del mondo Max Verstappen, al secondo zero in classifica in queste prime tre uscite con la Red Bull a testimoniare che la Red Bull sta avendo qualche problema di troppo in questo avvio stagionale. Per l'olandese si tratta dunque del secondo ritiro e sempre per lo stess problema alla power unit.

Leclerc ottiene anche il punto aggiuntivo per aver fatto registrare il giro più veloce in gara. Unica nota stonata della grande giornata per la Ferrari, soprattutto in ottica classifica costruttori, il ritoro dello spagnolo Carlos Sainz. Il monegasco guida ora la classifica generale con 71 punti davanti al sorprendente Russell con 37, terzo Sainz con 33 e rimasto oggi a secco. Perez è quarto a quota 30 davanti punti davanti a Hamilton 28 e Verstappen 25.

La gioia di Charles

Leclerc ha commentato con il sorriso la vittoria ottenuta a Melbourne: "E' la prima volta che vinco in una situazione di totale controllo, ottimo lavoro tutto il fine settimana. Siamo stati superiori nel passo di gara ed abbiamo gestito gli pneumatici alla perfezione.

È stata un po' difficile la seconda ripartenza dalla Safety Car, ho avuto un po' di sottosterzo ma ho ritrovato l'aderenza nel giro di un paio di curve. Siamo solo alla terza gara ma se riusciamo a mantenere questo livello di performance e di affidabilità possiamo pensare di vincere il titolo... ed è grandioso".

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica