Caso Bergamini, spunta a sorpresa un terzo indagato per la sua morte

C'è un terzo indagato per la morte, nel 1989, di Bergamini. Si tratta di Lorenzo Conte attuale marito di Isabella Internò, ex fidanzata del centrocampista del Cosenza

Caso Bergamini, spunta a sorpresa un terzo indagato per la sua morte

Denis Bergamini perse la vita il 18 novembre del 1989, all'età di soli 27 anni. L'ex centrocampista del Cosenza fu trovato morto sulla statale 106 nei pressi di Roseto Capo Spulico in provincia di Cosenza. I misteri sulla sua morte, ancora oggi a distanza di quasi 30 anni, restano molti visto che il tutto è stato fatto passare come un suicidio. Tra gli indagati ci sarebbe anche Luciano Conte, attuale marito di Isabella Internò, ex fidanzata di Bergamini e soprattutto indiziata numero uno in questa assurda vicenda.

Insieme a Isabella Internò, per omicidio volontario, sono sotto inchiesta per la morte di Bergamini anche Raffaele Piano, autista dell'autocarro sotto il quale l'ex giocatore del Cosenza di sarebbe volontariamente buttato dopo un litigio con la sua ex fidanzata. La sorella gemella di Bergamini, Donata, però, non ha mai creduto a questa versione e una superperizia da lei richiesta ha finalmente riaperto il caso dal procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla. I nuovi esami, infatti, hanno svelato come l'ex giocatore sia stato prima strangolato e poi sdraiato sulla statale 106 per simulare il suicidio. Ad insospettire inquirenti e investigatori sarebbe stata una telefonata avvenuta recentemente tra i coniugi Conte-Internò, durante la quale i due parlavano del nuovo interrogatorio che Isabella avrebbe dovuto tenere da lì a brebe sulla morte di Bergamini.

Commenti