Sport

Piccola Juve. Lo Spezia preoccupa quasi come il Barça

Ronaldo guarito dal Covid parte in panchina: senza di lui appena una vittoria e 4 gol segnati

Piccola Juve. Lo Spezia preoccupa quasi come il Barça

Dal Barcellona allo Spezia. Per ripartire. Con Ronaldo che, negativo al tampone dopo 19 giorni, è partito con la squadra ma non giocherà dal primo minuto. «L'importante è averlo - ha detto ieri Pirlo -. È talmente importante che lo portiamo con noi». Avendo di fronte una neopromossa, ci sarebbe quasi da stupirsi: negli anni scorsi certi match erano quelli che Ronaldo lasciava (più o meno) tranquillamente agli altri, adesso no. Vuoi perché la voglia di tornare a essere protagonista è infinita e vuoi perché questa Juve balbettante potrebbe avere bisogno del suo supereroe: peraltro, per un allenatore, girarsi verso la panchina e poter mandare in campo uno che ha segnato ovunque carrettate di gol non deve essere proprio una brutta sensazione. «Sono qui da settanta giorni, ma ho allenato per 23 a causa degli impegni dei nazionali ha puntualizzato Pirlo -. Normale che ci sia qualcosa non capita al 100%. Non siamo contenti dei risultati, ma dell'approccio dei giocatori sì. La pressione? Era così anche quando giocavo: mi stimola a fare sempre meglio, resto tranquillo».

Match comunque pieno di insidie, perché lo Spezia ha fin qui retto il salto di categoria pur avendo subìto 11 reti in 5 partite. Vantando anche curiosamente il record di essere la sola squadra dell'attuale serie A a non essere mai stata battuta dalla Signora: nei sei precedenti - il primo dei quali nel 1921: finì 2-2, a Torino - il bilancio parla infatti di due pareggi e una vittoria in casa, due pareggi e un successo in trasferta. In tempi più recenti, gli ultimi confronti risalgono alla B 2006-07: 1-1 in Liguria (Confalone e Nedved), 3-2 ligure a Torino. «Io e Italiano abbiamo fatto il corso da allenatore insieme - ancora Pirlo -. So che tipo di squadra imposta e come vuole giocare». Impossibile, per la Juve, concepire altro risultato che non sia la vittoria: Ronaldo o non Ronaldo, da Cesena (casa temporanea dello Spezia) bisognerà tornare con tre punti.

Lo score senza il portoghese è impietoso: quattro gare saltate tra campionato e Champions, una sola vittoria (a Kiev) e appena 4 gol segnati. Nessuno di Dybala, oggi in campo e finora apparso lontano dalla miglior Joya: «Il mancato rinnovo del contratto non c'entra niente - così Pirlo -. Non era in condizione, lo avevo detto».

Commenti