Per un popolo di appassionati

L'idea ci è venuta entrando in un bosco in bicicletta e ha preso forma uscendo da quel bosco.

L'idea ci è venuta entrando in un bosco in bicicletta e ha preso forma uscendo da quel bosco. L'idea è lievitata nei giorni scorgendo gruppi di ciclisti in sella ad affascinanti bici rispolverate dopo anni di garage o sugli ultimi ritrovati tecnologici cari come utilitarie. L'idea ci ha stregato osservando genitori in bici con i figli che gli zigzagavano attorno o ventenni, trentenni, quarantenni e su su con gli anni perché il popolo della bici non ha età, muniti di casco, sacche sul manubrio, mappe e gps che puntavano località immerse nella natura o nell'arte o nella storia di questo Paese pieno di tutto. L'idea si è rafforzata osservando bici elettriche di ogni tipo capaci di attirare persone ed età che mai si sarebbero avvicinate. L'idea di dare ai nostri lettori e a quel popolo silenzioso e appassionato nascosto fra di loro, un appuntamento fisso con la loro passione è diventata realtà seduti a un tavolo con Pier Augusto Stagi, da trent'anni nostra firma del ciclismo e il ct della Nazionale Davide Cassani «perché c'è un mondo di idee, di bici, di itinerari da raccontare» ha detto Pier, «perché ci sono migliaia di consigli da dare, a cominciare dalla sicurezza» ha detto Davide. Ed eccoci qui. Pronti a partire. Inizialmente ogni quindici giorni e poi ogni sabato. Il giorno che apre il week end dei ciclisti e oggi vigilia di un Giro d'Italia che chiude.

Commenti

Grazie per il tuo commento