Da pornostar a dirigente del West Ham: il cambio di passo di Eve Vorley

L'ex pornostar inglese è passata in pochi anni dai set lesbo al Consiglio di amministrazione della società londinese guidata dal marito David Sullivan

Negli ambienti del cinema hard lei è la pornostar Eve Vorley, attrice e regista a luci rosse famosissima nel Regno Unito, ma per tutti è Emma Benton Huges, moglie del co-presidente del West Ham, David Sullivan. L'esuberante bionda oggi è finita sulla bocca di tutti per il prestigioso ruolo assegnatole nel Cda del club di calcio della città di Londra, il West Ham. Emma è stata infatti nominata direttore della squadra inglese, che milita nella Premier League e la notizia ha fatto subito discutere.

Il mondo del porno sembra andare a nozze con il club del West Ham. Dopo Mia Khalifa, ex attrice pornografica e ora volto televisivo, prima tifosa della squadra (e spesso sugli spalti dell'Olympic Stadium), un altro volto noto dell'hard britannico conquista gli Hammers ed è quello della moglie del co-presidente. La donna è stata vista più volte sugli spalti al fianco del marito a tifare per la squadra. Ma ora il suo ruolo è decisamente cambiato. Dalla tribuna alle poltrone del consiglio di amministrazione il passo è stato breve.

Negli anni '90 la Vorley è stata protagonista delle riviste a luci rosse più famose del Regno Unito, attrice hard osannata e poi regista per la casa di produzione di proprietà del marito, David Sullivan, da molti anni membro della dirigenza del West Ham. Un uomo, oggi 71 anni, che ha costruito la sua fortuna proprio con il mondo dell'hard. Non è un caso che il Sunday Times abbia inserito Sullivan tra i più ricchi della Gran Bretagna con un patrimonio stimato di 1,1 miliardi di sterline. A far discutere gli inglese era stata soprattutto l'unione tra Eve Vorley e David Sullivan, più vecchio di lei di quasi vent'anni, ma ora il chiacchiericcio riguarda altro.

La notizia del suo ingresso nel consiglio di amministrazione del West Ham - di cui il marito detiene il 51% - ha suscitato scalpore. La 55enne, britannica doc - ha recitato in decine di pellicole hard tra gli anni '90 e il 2000, rimanendo poi nel settore con l'ambizioso ruolo di regista. Il suo ingresso nella dirigenza, nelle vesti di direttrice generale, l'ha messa nel mirino delle critiche. Ma è contemporaneo, fanno sapere dal tabloid Daily Mail, a quello di uno dei figli di Sullivan, Dave. Insomma un affare di famiglia se si considera che anche l'altro figlio di Eve Vorley e Sullivan, Jack, è già da tempo direttore gestionale della squadra femminile del club.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.