La Pro Vercelli cala un'altra cinquina Cittadella, che colpo

Silvano Tauceri

Il turno festivo della serie B ci consegna una giornata, l'ottava, all'insegna di grandi sorprese che hanno praticamente bloccato il vertice della classifica infoltendo la zona intermedia: prime citazioni per Pro Vercelli dilagante a Perugia, Cittadella corsara a Pescara, Venezia autoritario sul Carpi. Del gruppetto di testa soltanto l'Empoli e parzialmente il Palermo hanno rispettato le previsioni. Giornata piuttosto critica per gli arbitri per valutazioni troppo soggettive su rigori e cartellini rossi a Bari e Perugia.

La Pro Vercelli aveva segnato tre gol nelle prime sei giornate e ne ha realizzati dieci nelle ultime due divisi tra Cesena e Perugia. Punteggi insoliti, conseguenti a delicate situazioni psicologiche nella preparazione delle partite, altrimenti non si spiegano i cinque minuti di smarrimento accusati dalla Cremonese che hanno favorito tre gol della Ternana, nè quello dell'Avellino sconfitto a Bari subito dopo aver segnato il gol del pareggio. Nel complesso quindi giornata favorevole al Palermo (con tanti stranieri nelle nazionali) nella verifica con il Parma e per il Bari per la solita prova di carattere.

Risultati: Bari-Avellino 2-1, CesenaSpezia 1-0, CremoneseTernana 3-3, EmpoliFoggia 3-1, EntellaBrescia 3-1, PalermoParma 1-1, PerugiaPro Vercelli 1-5, PescaraCittadella 1-2, SalernitanaAscoli 0-0, VeneziaCarpi 2-0. Classifica: 14 Frosinone, Palermo, Empoli; 13 Perugia, Avellino, Cittadella, Venezia; 12 Bari, Entella; 11 Carpi, Parma; 10 Spezia, Pescara, Brescia; 9 Salernitana, Cremonese; 8 Pro Vercelli; 7 Cesena, Ascoli, Foggia, Ternana, Novara.

Commenti