"Prova a mordere l'avversario". Le immagini choc a Tokyo 2020

Il pugile marocchino Youness Baalla ha provato di mordere lo zigomo del suo avversario. Nonostante tutto l'incontro è proseguito regolarmente

"Prova a mordere l'avversario". Le immagini choc a Tokyo 2020

Come Tyson contro Holyfield, il pugile marocchino Youness Baalla ha provato a mordere lo zigomo dell'avversario, il neozelandese David Nyika: è successo nel corso del match di ottavi di finale, categoria pesi massimi, alle Olimpiadi di Tokyo.

Una scena già vista sul ring, si ripete a Tokyo 2020. I ricordi di tutti gli appassionati saranno di sicuro andati indietro nel tempo a quanto accaduto in uno degli incontri di boxe, più famosi della storia, quello tra Mike Tyson ed Evander Holyfield. Era il lontano 27 giugno 1997, quando alla Grand Garden Arena di Las Vegas, Tyson morse l'orecchio di Holyfield, davanti a milioni di telespettatori, generando a dir poco sgomento nel mondo dello sport. Mancava poco alla fine del terzo round e i due pugili entrarono a stretto contatto corpo a corpo. A quel punto Tyson abbracciò l'avversario all’improvviso gli morse l'orecchio destro riuscendo a lacerarne un pezzo che successivamente sputò sul ring. In questo caso lo stesso epilogo è stato sfiorato di poco.

Ebbene sì Youness Baalla ha provato ad emulare 'Iron Mike'. Nel corso del match di ottavi di finale della categoria pesi massimi, complice con ogni probabilità la frustrazione per l'andamento del match, ha cercato di mordere lo zigomo dell'avversario. Il tutto è accaduto nel terzo e ultimo round quando Baalla era indietro di parecchi punti e l'epilogo del match sembrava ormai segnato. A quel punto il 22enne ha mosso la bocca in direzione dello zigomo di Nyika, che fortunatamente è riuscito ad eludere le avances choc del marocchino. Subito dopo il neozelandese ha immediatamente reagito e ovviamente si è lamentato con l'arbitro, il quale non però non avendo visto nulla, ha deciso di non interrrompere l'incontro, che è proseguito come nulla fosse accaduto. La vittoria è andata comunque a Nyika, che ha portato a casa il match con un perentorio 5-0, con buona pace per il pugile marocchino, che aveva provato a spuntarla con mezzi anche illeciti.

"Non pensavo che l'avrebbe fatta franca - ha commentato il neozelandese a match concluso -. Ha cercato di mordermi lo zigomo...probabilmente ha solo preso una boccata di sudore". E ancora: "Non s’è preso il boccone completo. Per fortuna aveva il paradenti e io ero un po' sudato. Ero stato già morso una volta al petto ai Giochi del Commonwealth della Gold Coast. Ma dai, queste sono le Olimpiadi". Insomma la soddisfazione è tanta sia per la vittoria conquistata sia per essersi salvato dalle fauci del suo avversario.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet
Tag

Commenti