Sampdoria: che sia la volta buona per Cassano? Fantantonio via da Parma?

Voci di una lite, l'immediata smentita dei compagni, una mezza conferma da parte di Donadoni di come qualcosa sia realmente avvenuto e poi il silenzio, con un Cassano tristemente ad allenarsi da solo. Difficile sapere cosa sia realmente successo, ma aumentano le voci di un clamoroso ritorno di Fantantonio a Genova

Voci di un litigio di Cassano e per Fantantonio e di nuovo ora di far le valigie?

Gli ultimi anni della carriera di Cassano hanno visto il Barese cambiare diverse squadre e ripetere sempre lo stesso copione: dopo un periodo in cui sembra aver trovato finalmente un ambiente in cui riuscire ad esprimere i suoi lampi di classe e allenatori e dirigenti che riescono a tenerne a bada il carattere fumantino, ricade sempre negli stessi errori, ormai famosi come le "cassanate".

Questo copione pare essersi ripetuto anche al Parma, club che nelle intenzioni dell'ex Giallorosso sarebbe (il condizionale è d'obbligo) dovuto essere l'ultimo di una carriera tribolata, da cui il Barese ha ottenuto meno di quello che i suoi grandi mezzi tecnici gli avrebbero consentito. Nelle ultime ore è infatti cominciata a circolare la notizia che l'acceso diverbio di cui si è reso protagonista con alcuni compagni di squadra dopo l'allenamento di giovedì sarebbe soltanto la punta dell'iceberg. Infatti, sempre secondo quanto riferito da alcune fonti anonime, non sarebbe stato tanto il diverbio coi compagni ad aver scatenato le ire di Ghirardi e di tutta la dirigenza, ma piuttosto uno scontro che il fantasista pugliese avrebbe avuto con il tecnico, Leonardi e lo stesso Presidente della società ducale.

La lite coi compagni non è stata confermata dagli stessi e la Società non ha emesso nessun comunicato in merito, ma appare probabile, a questo punto, una cessione negli ultimi scampoli del mercato. La destinazione plausibile è la Sampdoria, visto che secondo alcuni rumors vi sarebbero già stati dei contatti tra le due società. Intanto Fantantonio si allena da solo a causa di un problema fisico e non rilascia dichiarazioni, altro segno che qualcosa, nei giorni scorsi, è realmente accaduto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.