Sport

"Spero che Maldini...": Sansone sfotte l'Inter e "chiama" il Milan

Nicola Sansone, tifoso del Milan e giustiziere dell'Inter, ha mandato un messaggio ai rossoneri dopo aver castigato i nerazzurri: "Se l'anno prossimo mi chiamano, anche per un prestito, così gioco la Champions League..."

"Spero che Maldini...": Sansone sfotte l'Inter e "chiama" il Milan

Nicola Sansone ha condannato l'Inter alla sconfitta, anche se il suo gol è stata tutta farina del sacco di Ionut Andrei Radu. Il giocatore del Bologna ha semplicemente scartato il cioccolatino offertogli dal portiere rumeno che ha combinato una frittata gigantesca regalando una vittoria pressoché inutile al Bologna e una sconfitta pesantissima alla sua squadra. Al termine del match, ai microfoni di Sky Sport, il 30enne nato a Monaco di Baviera ha ironizzato sulla sua fede calcistica rossonera: "Io spero che Maldini o qualcuno del Milan mi chiami e mi dica grazie", il commento di Sansone.

"Se l'anno prossimo mi chiamano, anche per un prestito, così gioco la Champions League...", ha aggiunto il giocatore del Bologna con un ghigno beffardo per i colori nerazzurri."Sul gol ho visto la palla forte e lunga, ho fatto pressione sul portiere e sono stato fortunato, ma serve sempre crederci", il commento di Sansone che ha spiegato la dinamica del gol. "E' la normalità giocarsi le partite così, noi non abbiamo fatto favori a nessuno ma solo dimostrato a noi stessi che ci crediamo e che giochiamo il nostro campionato. E' stato bellissimo segnare ed esultare sotto la curva. Penso sia felice anche il presidente".

Una battuta poi su Sinisa Mihajlovic che da quando ha dovuto assentarsi per problemi di salute non ha più visto la sua squadra perdere: "Imbattuti da quando Mihajlovic è tornato in ospedale? Da quando non c'è abbiamo sempre vinto o pareggiato, è una dimostrazione e vogliamo dare una mano al mister che aspettiamo presto". Le parole del giocatore rossoblù hanno fatto felici i tifosi del Milan, sui social network, meno quelli dell'Inter che si sono sentiti derisi dal giocatore del Bologna. I giocatori rossoblù hanno fatto la loro onesta partita giocandosela fino in fondo con le proprie armi a disposizione. Resta il rammarico per l'Inter per le tante occasioni avute e sprecate visto che gli avversari hanno vinto la partita di fatto con un solo tiro in porta: quello del pareggio di Arnautovic, dopodiché hanno fatto tutto i nerazzurri che nel girone di ritorno hanno deciso di regalare lo scudetto al Milan.

Commenti