Tragedia per l'ex Fiorentina Bacis: il figlio di 8 anni cade dal balcone e muore

Il figlio di otto anni dell'ex calciatore di Fiorentina e Genoa Michele Bacis è caduto dal terzo piano nella sua casa di Arezzo: resta ancora da chiarire la dinamica della tragedia

Una brutta notizia scuote il mondo del calcio: il figlio dell'ex giocatore di Fiorentina e Genoa Michele Bacis è deceduto precipitando nel vuoto dal terzo piano di un antico edificio del centro storico di Arezzo. Il bambino di soli otto anni è caduto nel vuoto intorno alle 22 di ieri sera con i soccorsi che l'hanno subito trasportato in ospedale ma il suo cuore ha purtroppo cessato di battere durante il tragitto.

Il 118 aveva anche allertato l’elicottero Pegaso per un eventuale trasporto del piccolo all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze ma non c'è stato il tempo dato che il figlio di Bacis non ce l'ha fatta. Nei giorni scorsi l'ex di Cremonese e Monza aveva raccontato alla cronaca della Nazione di Arezzo di aver subito dei gravissimi familiari nella sua Bergamo a causa del coronavirus che ha devastato la Lombardia e soprattutto le zone del milanese, del bresciano e del bergamasco.

Secondo quanto riporta il corriere.it, alcuni vicini di casa hanno affermato di aver sentito un tonfo: "Abbiamo sentito un tonfo sordo che veniva dalla strada, ci siamo affacciati e abbiamo visto il corpo del bambino e poi abbiamo sentito le urla dei genitori", Ora su questa triste e assurda vicenda stanno indagando le forze dell'ordine che dovranno chiarire le dinamiche di questa immane tragedia che ha colpito la famiglia Bacis.

Sui social in molti hanno voluto esprimere la loro vicinanza all'ex calciatore di Atalanta, Fiorentina e Genoa con anche la Cremonese che ha espresso il suo dolore sui social per un suo ex tesserato che ha vestito la maglia grigiorossa per una stagione nel 2007-2008:

La carriera di Bacis

Periodo davvero da dimenticare per Bacis, nato a Bergamo il 22 ottobre del 1979, che nel corso della sua carriera è cresciuto nelle giovanili dell'Atalanta. Nel corso degli anni ha vestito le maglie di Tristina, Fiorentina in Serie B dove però conquistò la promozione in Serie A, poi Arezzo, Genoa in Serie C, Avellino, Cremonese, Monza, Paganese e nuovamente Arezzo dove ha anche intrapreso la carriera di allenatore e città dove si ha deciso di stabilirsi insieme alla moglie e ai due figli.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.