Us Open: pazzesco! Federer e Djokovic fuori In finale Cilic e il Samurai

Dalle due semifinali maschili disputate sabato a New York, nell'ultimo torneo del Grande Slam dell'anno, l'US Open, sono emersi due finalisti a sorpresa come Nishikori e Cilic. Il primo ha eliminato il numero 1 della classifica ATP Novak Djokovic in 4 set; il secondo non ha dato scampo a Roger Federer, battendolo in soli 3 set e impedendogli di puntare al 18esimo titolo del Grande Slam della sua carriera

Il giapponese Nishikori, eroe di giornata

La prima semifinale vede di fronte il sorprendente giapponese Nishikori, 11esimo giocatore della classifica ATP, e il serbo Novak Djokovic, che comanda la classifica stessa davanti al grande assente Rafael Nadal. Nishikori arriva in semifinale dopo aver vinto in 5 set le ultime due partite, rispettivamente contro Raonic e Wawrinka; Djokovic ha eliminato nei quarti lo scozzese Murray in 4 combattuti set.

Il primo set inizia con i due giocatori che riescono a tenere agevolmente il proprio servizio, ma il Serbo lo perde poco dopo, salvo ristabilire subito la situazione imponendosi a 0 nel turno successivo. Nishikori non si abbatte e ruba nuovamente la battuta all'avversario andando a conquistare agevolmente il set per 6 giochi a 4. Nel secondo parziale grande reazione di Djokovic, con il Giapponese che sembra iniziare a risentire delle fatiche dei turni precedenti. Il serbo vince il set per 6 a 1. Molto equilibrato il terzo set, che finisce a tie-break, nel quale Djokovic commette una serie di errori gratuiti che portano Nishikori a conquistarlo per 7 punti a 4. Nel parziale successivo è Djokovic ad apparire decisamente provato dal grande caldo (oltre 30 gradi) presente sul campo, non riuscendo a mettere in difficoltà l'avversario. Dopo 2 ore e 51 minuti di gioco il Nipponico chiude l'incontro vincendo con il punteggio di 6-4 1-6 7-6 6-3 e portando il suo Paese per la prima volta in una finale del Grande Slam.

Roger Federer scende in campo conoscendo già il nome del finalista; la sconfitta maturata da Djokovic potrebbe rappresentare per lui un'ottima occasione per portare a 18 i titoli del Grande Slam in bacheca ma la cosa, più che caricarlo, sembra condizionarlo per tutto l'incontro. Il croato Cilic, allenato da Ivanisevic e numero 16 della classifica ATP, ha disputato una stagione importante, in cui ha trovato fiducia mese dopo mese.

La partita inizia subito in salita per Federer, che perde la battuta e si trova costretto a strapparla all'avversario, che fa proprio della battuta il suo punto di forza. Lo Svizzero non riesce minimamente a trovare crepe nei turni di battuta di Cilic, e finisce per cedere il set per 6 a 3. Lo Svizzero appare in piena confusione tattica e lo conferma subito perdendo la battuta in apertura di secondo parziale. Cilic continua ad essere ingiocabile al servizio ed inevitabilmente si porta avanti di 2 set a 0, chiudendo il secondo per 6 a 4.
Federer non riesce neanche nel corso del terzo set a ribattere con efficacia le bordate del croato e, per lui, non rimane che accettare la sconfitta, dopo solo un'ora e 42 minuti di gioco, per 6-3 6-4 6-4. Anche per il croato, come per Nishikori, quella di lunedì rappresenterà la prima finale in un torneo del Grande Slam.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.