Cronache

Per gli studiosi di Cabala il 12 dicembre è una data sacra

Secondo gli amanti dell'esoterismo domani si aprirà un portale di energia in grado di purificare l'anima. E segno della nascita di una "nuova era"

Per gli studiosi di Cabala il 12 dicembre è una data sacra

Gli appassionati di numeri, Cabala e profezie aspettano domani come fossero bambini che attendono il Natale. Si, perché la data 12-12-12, sembra avere una simbologia mica da ridere. Pare infatti che il mercoledì che ci apprestiamo a vivere sia indicato come "il giorno dell'interconnesione"; una giornata importante secondo gli studiosi di esoterismo, perché permetterebbe l'apertura di un "portale di energia" in grado di purificare addirittura l'anima. Segno della nascita di una "nuova era".

Una data "speciale" quella di domani, anche perché il numero 12 ritorna insistentemente e i richiami simbolici sono numerosi. Dodici sono i mesi dell'anno, le costole del corpo umano, i patriarchi di Israele così come le tribù. Dodici furono gli apostoli nel Cristianesimo e gli dei nel Paganesimo.

Domani si festeggerà come si deve, sono tantissime le iniziative promosse, per tutti i gusti. Marika, studiosa di angelogia, ha aperto un sito web per lanciare un "rituale meditativo", mentre a Roma a far da padrona è l'arte, con l'inaugurazione della mostra "La Cabala del 12".

Secondo gli amanti dei numeri non è un caso nemmeno che la cifra 1 e 2 rovesciati ci riportino al "temutissimo" 21 dicembre, giorno in cui, secondo l'antichissima profezia dei Maya, ci sarà la fine del mondo. Il 12 dicembre vivremo un giorno sacro e chi lo vorrà potrà purificarsi: peccato, però, che la catarsi serva a ben poco, visto che dopo appena nove giorni sarà il 21 dicembre. Ovviamente per chi ci crede.

Commenti