Sugli autobus i consigli per difendersi da furti e molestie

Partirà nei prossimi giorni la nuova campagna informativa e di prevenzione, lanciata dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Genova in partnership con l’Amt, contro furti, rapine, borseggi e truffe sui mezzi pubblici. L’iniziativa, condivisa dal Prefetto di Genova, si pone come obiettivo di aiutare tutti i cittadini a difendersi dai crimini più comuni commessi nei loro confronti, fornendo loro consigli e accorgimenti utili per non subire imbrogli ed incorrere in situazioni pericolose. Pillole, piccoli consigli di buon senso come potrebbero essere dati ai propri cari. È questo il senso della campagna di informazione e prevenzione che partirà a bordo di circa 300 autobus. Trecento cartelli, affissi all’interno dei bus, che danno consigli contro aggressioni, truffe, scippi, rapine e ancora borseggi, molestie alle donne e ai bambini. I pannelli verranno tenuti a bordo per almeno un mese. Dopo verranno spostati nelle aree della metropolitana. «Dopo la presentazione del bilancio di fine anno - ha spiegato il comandante provinciale dei carabinieri, Gino Micale - ci siamo resi conto che i reati come i borseggi avevano subito un picco. Con questa campagna vogliamo dare avvio a un piano di concretezza sul piano della sicurezza. E nei pannelli ci sono quei piccoli consigli di buon senso che mi sentirei di dare alle mie stesse figlie». Alla presentazione della campagna erano presenti anche il presidente dell’Amt, Bruno Sessarego, e il neo amministratore delegato dell’azienda, Frank-Olivier Rossignolle.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.