Addio all’iPod Touch, la Apple ha deciso di non produrlo più

Per gli amanti della musica in cuffiette è terminata un’epoca: l’iPod Touch finisce in soffitta

Addio all’iPod Touch, la Apple ha deciso di non produrlo più

Per gli amanti della musica in cuffiette è terminata un’epoca: l’iPod Touch finisce in soffitta. La società Apple ha comunicato ufficialmente che il dispositivo non sarà più prodotto e commercializzato, anche se è ancora possibile acquistare le scorte presenti nei magazzini di tanti negozi. Presentato al pubblico il 23 ottobre 2001, a poco più di vent’anni di vita l’iPod è stato soppiantato dai nuovi dispositivi: l’Apple Watch, l’iPad e l’iPhone. Questi strumenti consentono agli amanti delle canzoni di poter accedere a novanta milioni di brani e a oltre trentamila playlist disponibili su Apple Music. Se si pensa che il primo iPod poteva contenere solamente mille canzoni è facile comprendere perché il vecchio dispositivo non attira più l’interesse dei clienti.

Apple ha dovuto fare i conti con il calo delle vendite e ha deciso, alla fine, di eliminare anche l’iPod Touch, penultimo esemplare della specie lanciato sul mercato nel 2007. Precedentemente, dopo l’ormai storico iPod del 2001 ci sono stati l’iPod mini del 2004, l’iPod nano del 2006 e l’ultima generazione dell’iPod nano del 2012. Il Touch, poi, è stato più volte aggiornato, fino al 2019. Tutti questi modelli che sono ancora sugli scaffali dei negozi specializzati resteranno in commercio fino al loro esaurimento, ma poi non saranno più acquistabili. Ecco perché è partita la corsa all’iPod: gli ultimi esemplari, che hanno un prezzo di partenza di 249 euro, in futuro potrebbero valere una fortuna.

Greg Joswiak, vicepresidente del marketing di Apple, in un comunicato ha spiegato: “La musica è sempre stata fondamentale per Apple e offrirla a centinaia di milioni di utenti con iPod ha avuto un impatto notevole per tutta l’industria musicale. Il dispositivo ha anche ridefinito il modo in cui la musica viene scoperta, ascoltata e condivisa”. Per la Apple, in ogni caso, lo spirito dell’iPod continuerà a vivere in tutti gli altri prodotti della Mela, a partire dall’iPhone, dall’Apple Watch, fino ad arrivare a HomePod mini, ai vari Mac, iPad e Apple TV, con servizi come Apple Music che offre un audio di grande qualità.

Commenti