Aggiorna Windows o il tuo pc sarà preda degli hacker

Microsoft invita tutti gli utenti ad aggiornare Windows, per risolvere una clamorosa falla di sicurezza che potrebbe portare gli hacker a sottrarre dati personali

Aggiorna Windows o il tuo pc sarà preda degli hacker

Una clamorosa e inaspettata falla nella sicurezza di Windows potrebbe mettere a rischio il proprio pc. Gli hacker potrebbero approfittare di una vulnerabilità emersa in questi giorni, che se non corretta permetterebbe la sottrazione di dati personali, ma non solo.

Chi non aggiorna prontamente il proprio sistema operativo Windows rischia di vedere installati sul proprio computer programmi non richiesti. La falla sembra poter aprire le porte agli hacker, permettendo anche ben altro. È possibile persino procedere alla creazione di nuovi utenti dotati dei massimi diritti, autorizzati quindi anche a estromettere il legittimo proprietario da qualsiasi possibilità di intervento sul dispositivo. Senza contare un possibile ricatto ransomware del tipo "paga o cancello tutto il contenuto del tuo computer".

Rischi per Windows 10, ma non solo

L'assoluta urgenza con cui i vertici Microsoft hanno invitato gli utenti pc ad aggiornare il proprio sistema operativo Windows è legata a "PrintNightmare". Si tratta di una falla nella sicurezza dei dispositivi causato da una vulnerabilità al servizio Print Spooler, di cui sono dotati i pc.

Vulnerabilità evidenziata a fine maggio dalla società di cybersicurezza Sangfor, i cui ricercatori hanno pubblicato erroneamente una parte di codice definita "dimostrativa", salvo poi rimuoverla dopo brevissimo tempo. Tanto è bastato affinché tale codice finisse con il circolare per la rete, dove potrebbe essere caduto nelle mani sbagliate.

La stessa Microsoft ha sottolineato che tale minaccia non riguarderebbe unicamente gli utenti dotati di Windows 10, ma anche quelli che ancora fanno affidamento su Windows 7. Ciò ha costretto l'azienda statunitense, che aveva pubblicamente interrotto gli aggiornamenti all'ormai datato sistema operativo, a fornire una patch (letteralmente, una "toppa") anche al numero 7.

Data la gravità della minaccia, sottolinea Microsoft, ciascun utente è invitato a provvedere con la massima celerità all'aggiornamento. Si consiglia di aggiornare il proprio dispositivo, a scopo cautelativo, anche in caso di differenti versioni (ad esempio 8 o 8.1).