Il misterioso messaggio ricevuto sui Samsung: "È partito per errore"

La giustificazione della ditta coreana: "Questa notifica è stata inviata erroneamente nel corso di test interni e non ha alcun effetto sul dispositivo"

"Trova dispositivo personale 1 1". Questo il misterioso messaggio ricevuto la scorsa notte da molti smartphone e tablet Samsung: diversi utenti, comprensibilmente preoccupati da possibili danni arrecati al proprio dispositivo, hanno iniziato a segnalare di essersi ritrovati d'improvviso il messaggio push in questione. C'è chi è stato svegliato di soprassalto dalla suoneria: gli hashtag #FindMyMobile e #Samsung sono diventati virali in pochi minuti. In molti coloro che hanno pensato di essere stati hackerati, ma in realtà non c'è nulla da temere.

Almeno stando alla versione fornita dalla ditta coreana, che ha tenuto a tranquillizzare tutti spiegando e ammettendo il bug, rispondendo a una segnalazione su Twitter: "Questa notifica è stata confermata essere un messaggio inviato erroneamente nel corso di test interni e non ha alcun effetto sul dispositivo. Samsung si scusa per l'inconveniente che ciò può aver causato ai nostri clienti e si impegnerà ad evitare che simili casi si ripetano in futuro".

Cosa fare?

Ma a cosa stanno lavorando i tecnici? Al momento rimane ancora un fattore incognito. Come riportato da HdBlog, l'app da cui è partito il messaggio è uno strumento di sicurezza che da remoto consente di localizzare i dispositivi registrati con un account della gamma, effettuare un backup dei dati archiviati sul sistema Cloud, bloccare lo schermo, impedire l'accesso alla funzione Pay ed eliminare tutti i dati memorizzati sul dispositivo.

La falla non ha riguardato uno specifico dispositivo: sono arrivate segnalazioni anche dai Galaxy S7 Edge, Note 10, Galaxy 10+. Un episodio simile si era verificato lo scorso luglio, quando sui OnePlus 7 Pro erano state inviate notifiche contenenti una sequenza di caratteri latini e cinesi. Il colosso coreano ha tenuto a precisare che non dovrebbe esserci alcun problema legato alla sicurezza: chi volesse farlo, potrebbe comunque provvedere a modificare la password del proprio account.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.