Novità per gli utenti di Tinder: in arrivo il pulsante “antipanico”

Vertici di Tinder stanno pensando di inserire una nuova funzione per mettere in sicurezza dei suoi utenti a scapito di alcuni dati sensibili

Nell’era di internet anche il mondo degli appuntamenti al buio ha cambiato le sue regole. Da tempo sul mercato ci sono diverse app che permettono agli utenti di avere un appuntamento galante a portata di click. Una di queste è Tinder, ed è anche la più popolare. Come ha riportato il Wall Strett Journal, anche l’applicazione per gli appuntamenti al buio, nel fare i conti con la realtà, sta studiando un modo per salvaguardare i suoi utenti da incontri indesiderati, soprattutto in un epoca di atti di violenza sconsiderati e, per le donne, nell’epoca del Metoo.

Tinder sta studiando un pulsante antipanico per mettere in guardia le donne da paure e incontri sconvenienti. In un momento in cui sono venute meno le paure delle donne da parti di sconosciuti o presunti tali, i manager di Tinder hanno compreso di dover cercare nuovi approcci e nuove relazioni, senza dimenticare la sicurezza dell’utente. L’iniziativa pare essere già in atto e, come riportano i magazine americani, il tasto antipanico dovrebbe debuttare (solo negli Usa, per ora) a fine gennaio. In costa consiste questo pulsante? La possibilità di inviare o ricevere feedback se uno dei partecipanti si sente a disagio durante un appuntamento, e inviare persino alla polizia un vero e proprio segnale di aiuto. La casa madre per poter offrire il servizio, ha acquistato delle quote e un posto nel board di Noolight. Si tratta di un nuovo tipo di applicazione che rintraccia l’ubicazione degli utenti e informano le autorità se dovessero insorgere problemi di sicurezza. Tinder farà da banco di proba, se la risposta sarà positiva, verrà estesa anche ad altre app di genere.

Una mossa moto intelligente visto i tempi che corrono, ma anche in questo caso, ci sono diversi punti oscuri da considerare. La necessità di investire sulla sicurezza porta con se diversi problemi legati alla privacy dei dati. Anche se Match.com, la società di Tinder, dopo un’attenta ricerca di mercato, ha scoperto che i clienti vogliono sentirsi più sicuri anche se questo potrebbe una fuga di dati sensibili. Ma anche su questo aspetto, gli esperti sono a lavoro per risolvere il problema. Questo investimento da parte di Tinder è un vero e proprio primato. Il fatto di poter monitore le attività in tempo reale è un grande passo in avanti. Con questo nuovo servizio i clienti saranno liberi di affiggere o meno il pulsante sul loro profilo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.