THAILANDIA

Le spiagge da cartolina non sono lontane, ma lo sguardo si riposa nel verde intenso della rigogliosa vegetazione e delle palme da cocco, interrotto dalle esplosioni di colore della buganvillea e dell'ibisco; la mente segue una musica che si accompagna al canto degli uccelli e al suono buffo del tuk-kae nascosto tra il giardino e la foresta, e programma pigramente una prossima escursione. Relax è la parola d'ordine, o meglio rilassarsi, perché in questo tranquillo angolo della Virgin Coast di Koh Samui, piccola gemma turistica nel Golfo di Thailandia a meno di un'ora di volo da Bangkok e da Phuket, si parla anche la lingua di Dante. É infatti italiana la gestione di Villa La Kosta (www.villalakosta.com), ideale punto di arrivo specialmente per chi, pur amando le mete lontane, si mette in viaggio con un bagaglio di inglese leggero: qui si organizza ogni cosa, dal noleggio dei motorini per partire alla scoperta dei dintorni ai corsi di cucina del Samui Institute of Thai Culinary Arts (www.sitca.net), alla celebrazione di un matrimonio secondo il rito buddista, senza lesinare consigli sui luoghi dello shopping, i migliori ristoranti, i centri benessere più esclusivi, i resort che accolgono anche gli ospiti esterni nella privacy delle loro spiagge. Si può alloggiare in uno dei sei cottage affacciati sulla piccola piscina e il giardino, scegliere tra le cinque suite caratterizzate da colori e materiali diversi (honeymoon, corallo, legno, corda, conchiglie), o decidere di affittare l'intera struttura, a partire da 43 euro per camera.
Anche se in ordine di grandezza è la terza isola della Thailandia, la strada di 100 chilometri lungo il perimetro di Koh Samui si percorre in poco tempo, decidendo di volta in volta dove adagiarsi più o meno pigramente, in base all'ora, ai venti e alle maree: la spiaggia più famosa è quella di Chaweng, sette chilometri di sabbia bianca lungo le acque cristalline della costa orientale, ritrovo mondano che offre tutti gli sport acquatici, trasgressione, notti in discoteca e albe strepitose. Un po' più a nord Cheong Mon, circondata dalla vegetazione tropicale, e più a sud Lamai: è il secondo centro turistico dell'isola ma regala maggior tranquillità sotto le palme che ombreggiano ristorantini e bungalow non lontano da Hin Ta e Hin Yai, le due rocce che l'erosione ha modellato in forma di genitali maschili e femminili. Tra aspri promontori e insenature nascoste, è tutto un susseguirsi di spiagge: Mae Nam è la prediletta dalle famiglie, una conca quasi deserta sul versante nord, dominato dai dodici metri della statua dorata del Big Buddha che dall'alto della collina diffonde pace e serenità; a ovest, non lontano dall'animato porticciolo di pescherecci colorati di Nathon, le lunghe spiagge di Ban Taling Ngam invitano a romantiche passeggiate nel silenzio, mentre il sole tramonta dietro le Five Islands. E poiché Samui è un'isola prevalentemente montuosa, non manca la possibilità di fare trekking, escursioni a dorso di elefante o in mountain bike. Ma se il mare è la maggiore attrazione, è bello prendere il largo in un arcipelago che conta 80 isole: in poco tempo si raggiunge Koh Tao, amata dai sub per gli ottimi siti di immersione; o la magia delle isole disabitate che formano il Parco Marino di Ang Thong, circondate da acque tranquille in cui si specchia solo il verde della giungla; o Koh Phangan, che durante i Full Moon Party invita tutti a ballare sulla spiaggia illuminata dalla luna.
Il ventaglio di proposte di soggiorno è ampio, dai semplici bungalow ai boutique resort,(www.kohsamui.org). Per un angolo di Paradiso, la scelta può cadere sul Six Senses Hideaway: si dimentica il mondo nel lusso e nella natura della Samrong Bay, con vedute a 270° sulle isole di Som e Phangan. Le luminose e spaziose ville, affacciate sul mare e nascoste tra la vegetazione, hanno bagni open-style e usufruiscono dell'attenzione di un maggiordomo dedicato; quasi tutte dispongono di una piscina privata. La spa propone trattamenti tradizionali e olistici utilizzando prodotti naturali e gareggiando con la novelle cuisine asiatica e mediterranea dei due ristoranti nell'elargire piacevoli sensazioni, (www.sixsenses.com), camere a partire da 550 euro.
Thai Airways collega tutti i giorni l'Italia con l'aeroporto di Koh Samui facendo scalo a Bangkok, con tariffe a partire da 593 euro più tasse, (www.thaiair.it).

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti